Piano di riordino, Emiliano smentisce la chiusura dell'ospedale di Manfredonia: "Falsità da campagna elettorale"

Il Governatore smentisce le indiscrezioni sulla chiusura di 11 oapedali, tra cui la struttura del comune sipontino: "In Puglia non abbiamo chiuso un ospedale e mai lo faremo"

“È una falsità la notizia della chiusura di undici ospedali in Puglia. Con il piano di riordino non abbiamo chiuso neanche un ospedale e non ne chiuderemo in futuro. Come più volte ribadito, abbiamo semplicemente trasformato e riconvertito alcuni ospedali. Abbiamo distinto gli ospedali per acuti, dagli quelli per cronici e lungodegenti per la riabilitazione. Non potevano stare insieme e nello stesso reparto il vecchietto col diabete e l’operato per un tumore all'intestino”.

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano smentisce categoricamente così la notizia diffusa sulla chiusura di ospedali in Puglia.

“Quindi ribadisco - prosegue Emiliano - in Puglia non abbiamo chiuso neanche un ospedale e non li chiuderemo mai. Quello che dobbiamo fare è trasformare gli ospedali per acuti in grandi ospedali, ne stiamo costruendo cinque nuovi dove ci saranno centinaia di posti letto in modo tale da avere una massa critica e una casistica importante ed avere quindi il massimo della competenza dei medici. Un medico diventa bravo se gestisce e tratta molti casi. Quindi tutti i 39 ospedali che mi hanno dato quando sono diventato presidente, sono aperti, non ce n'è neanche uno chiuso. Questa è la verità dei fatti, il resto sono solo falsità da campagna elettorale”.

"La sanità va a rotoli e, quindi, ci fa piacere che Emiliano abbia smentito la notizia diffusa sulla prossima chiusura di ben 11 ospedali", commenta Gatta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Riteniamo, però, poco credibile che i giornalisti si siano sognati una notizia completamente falsa... ad ogni modo, siamo soddisfatti per la smentita perché significa che il nostro intervento ha sortito l’effetto di far fare dietrofront al presidente della Giunta. Abbiamo fatto quello che facciamo sempre: difendere il nostro territorio da chi vorrebbe ridurre i servizi al cittadino, mentre gioca sempre sull’equivoco come la migliore “Vanna Marchi” della politica”, ha concluso il vicepresidente del Consiglio regionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Incendio sulla 'pista', vigili del fuoco accerchiati e derubati delle attrezzature: notte di follia a Borgo Mezzanone

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

  • Il Coronavirus fa paura davvero: 15 vittime in Puglia di cui 10 nel Foggiano, 22 nuovi contagi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento