Asl Foggia: piano di investimenti per 36mln. Soddisfatto Rizzi

Sono in atto i progetti di teleradiologia e telemedicina. Tra i 19 salta all'occhio la realizzazione di un Asilo Nido che nascerà all'interno dell'Ospedale Tatarella di Cerignola

Sinistra Ecologia e Libertà di Capitanata accoglie con particolare favore ed interesse le iniziative inerenti il piano di investimenti per un totale di 36 milioni di euro destinati al potenziamento e sviluppo della rete ASL di Foggia. Si tratta di un finanziamento importantissimo per il territorio provinciale, il quale consentirà l’ampliamento ed il miglioramento dei servizi già in atto fornendo nuove strutture, spazi e strumentazioni.


Nel corso della conferenza stampa del 23 febbraio dal titolo “Investiamo nel vostro futuro”, sono stati infatti presentati i progetti attivati dalla ASL di Foggia che privilegiano in particolare la prossimità tra i cittadini ed il servizio sanitario, come prospettato dall’Asse III “Inclusione sociale e servizi per la qualità della vita e l’attrattiva territoriale” del programma operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Previsti interventi di adeguamento e costruzione di nuove strutture distribuite in tutte le città di Capitanata nonché l’acquisto di attrezzature per un totale di 4 milioni e 300mila euro. In particolare, grazie a quest’ultimo investimento, sarà possibile assicurare assistenza ai pazienti senza che si spostino verso le strutture ospedaliere grazie alla teleradiologia e alla telemedicina che consentirà agli utenti di essere curati direttamente a casa. E a proposito di innovazione, tra i diciannove progetti salta all'occhio la realizzazione di un Asilo Nido che nascerà all'interno dell'ospedale Tatarella di Cerignola, rivolto principalmente ai dipendenti del nosocomio ma in futuro anche al vicino quartiere residenziale. Si tratta del primo modello di integrazione territorio-ospedale mai operato in Puglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento