Maltempo, a Cerignola la macchina organizzativa ha funzionato: “Piano di emergenza effettuato alla perfezione”

La soddisfazione del sindaco Metta: “Sinergia, collaborazione, squadra, organizzazione, coordinamento, lavoro per la propria Città, per il proprio territorio, per la propria gente”

Il sindaco Metta

 “Abbiamo affrontato l’allerta meteo in modo più che adeguato affinché la città non subisse alcun disservizio. Sin dal primo giorno di emergenza neve la risposta del Comune di Cerignola è stata immediata ed efficace, le prime nevicate sono cadute intorno alle ore 09:00 del 26 febbraio e alle ore 12:00 i mezzi spargisale erano già in azione”

Con queste parole il Sindaco di Cerignola, Francesco Metta, introduce il bilancio di quanto effettuato per fronteggiare l’allerta meteo.

“Mezzi spargisale in azione in prossimità degli svincoli autostradali fino a giungere al centro cittadino, arterie principali della Città, piazze e grandi aree totalmente sgomberate dalla neve. Centro di stoccaggio del sale individuato in Piazza della Libertà per la prosecuzione del lavoro di sgombero della neve e spargimento del sale nella nottata tra il 26 e 27 febbraio. Borgate in continuo monitoraggio con rispettive operazioni di sgombero neve e spargimento sale. Interventi di spargimento sale e sgombero neve sulla S.P. Ofantina non effettuati dalla Provincia ma dal Comune di Cerignola con propri mezzi”, precisa Metta.

Il sindaco continua: “Abbiamo emesso l’ordinanza di chiusura delle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado per evitare ulteriori disagi sia al personale sia alla popolazione scolastica e rischi in materia di sicurezza; e abbiamo coordinato dei lavori ad opera C.O.C. alla guida del Comandante della Polizia Locale dott. Francesco Delvino con la collaborazione del Disaster Manager del Comune di Cerignola geom. Alessandro Bellifemina, della Protezione Civile, del meteorologo Antonio Digirolamo e dell’intero corpo di Polizia Locale”.

Infine il primo cittadino ricorda gli interventi sociali effettuati a Tre Titoli dalla Diocesi di Cerignola – Ascoli S., Croce Rossa Italiana, dallo Sportello Immigrazione “S. Fumarulo”, Cooperativa “Social Service” e dal Comune di Cerignola per la distribuzione di 80 giubbotti imbottiti e impermeabili, 240kg di riso, 64kg di legumi in scatola e 32kg di biscotti, nonché la consegna viveri alle famiglie isolate di  Fontana Figura grazie alla collaborazione della Croce Rossa italiana, Associazione “Safe”, Protezione Civile e altre Associazioni del territorio. “Sinergia, collaborazione, squadra, organizzazione, coordinamento, lavoro per la propria Città, per il proprio territorio, per la propria gente. Ringrazio indistintamente tutti”, ha concluso Metta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Testimonianza choc, la compagna del 38enne ucciso: "E' stato il bambino". Giornalista costretto a cancellare immagini

Torna su
FoggiaToday è in caricamento