Svincolo pericoloso sulla Statale 89. Cera: "Situazione grave e non più sostenibile"

Cera: "Ho chiesto al Prefetto se ritiene opportuno assumere informazioni in merito ai tempi e modalità d'intervento previsti dall'Anas per ripristinare la normale circolazione da e per San Marco in Lamis"

Il consigliere regionale e presidente del gruppo dei 'Popolari' torna a parlare dei disagi provocati dalla chiusura del ponte - in seguito all'incidente stradale del 21 novembre 2017 - tra i km 196 e 197 sulla Statale 89. “Nonostante i numerosi solleciti e seguitando le mancate risposte ufficiali dell’Anas e delle autorità preposte alla sicurezza stradale, ho inviato una lettera al Prefetto di Foggia per chiedere il Suo autorevole intervento in merito alla sicurezza stradale sulla Statale 89, in particolare nel tratto che riguarda lo svincolo per la Provinciale 26 che collega Foggia a San Marco in Lamis.  Nella lettera ho segnalato la pericolosità del tratto stradale, compreso tra il km 196 e km 197, in prossimità dello svincolo per la Provinciale 26, che collega Foggia a San Marco in Lamis. Lo svincolo è da tempo chiuso alla circolazione per lavori, appaltati dall’Anas, di consolidamento al cavalcavia che mette in collegamento le due arterie stradali. 

Napoleone Cera spiega: "Ho portato all’attenzione del Prefetto di Foggia una situazione grave e non più sostenibile, ma che non trova la giusta considerazione da parte dell’Anas e delle autorità preposte. Tutto questo mentre continuano gli incidenti che solo per fortuna non sono ancora finiti in tragedia. Nei miei precedenti interventi avevo evidenziato come la chiusura dello svincolo, motivata dalla precarietà statica del ponte che scavalca la Statale 89, sta causando, oltre al disagio per l'allungamento dei tempi di percorrenza per raggiungere San Marco in Lamis, anche incidenti che si registrano in prossimità dello svincolo. Tutto questo perché gli automobilisti, indisciplinati, mettano a rischio la propria incolumità e quella degli altri, compiendo gravi infrazioni al codice della strada: ovvero l’attraversamento della doppia striscia, che separa la carreggiata, percorrendo poi un tratto di strada contromano e senza rispetto del divieto di accesso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude il consigliere regionale di San Marco in Lamis: "Vista la situazione, ho chiesto al Prefetto di Foggia Pertanto, se ritenga opportuno assumere informazioni in merito ai tempi e modalità d'intervento previsti dall'Anas per ripristinare la normale circolazione da e per San Marco in Lamis. Se l’Anas ha in cantiere interventi di segnaletica e disciplina del traffico, finalizzati al miglioramento della circolazione stradale, così da evitare i pericoli per la circolazione stradale nel tratto indicato. E soprattutto, sapere come l’Anas intenda procedere nel cercare soluzioni e interventi in favore della sicurezza stradale sulla Statale 89. "

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento