Provvedimento giudiziario nei confronti di Riccardi: “Chiarirò ogni aspetto della vicenda”

Accusato di peculato, il riferimento è all’incidente stradale avvenuto il 17 giugno scorso a Manfredonia, quando il sindaco era a bordo dell’auto del Comune insieme all’autista, al vicesindaco e al capogruppo PD

Angelo Riccardi

Angelo Riccardi affida a un post di Facebook la risposta all’accusa di peculato contenuta in un provvedimento giudiziario emesso a suo carico sulla vicenda dell’incidente stradale avvenuto la notte del 17 giugno a Manfredonia mentre - insieme a Salvatore Zingariello e Damiano D’Ambrosio,  rispettivamente vicesindaco e capogruppo del PD (entrambi feriti), si trovava a bordo dell’auto del Comune guidata dal suo autista. La vicenda chiarirà se il sindaco e suoi amministratori abbiano utilizzato il mezzo per fini istituzionali o personali.

Il post di Angelo Riccardi, sindaco di Manfredonia

"Ho saputo di un provvedimento giudiziario inerente l'incidente automobilistico del 17 giugno 2016 che mi vede coinvolto unitamente, per una parte, ad altri due amministratori anch'essi, come me, in assoluta buona fede. Sono un uomo che crede nelle Istituzioni e lavora per le istituzioni senza mai risparmiarsi e senza mai rinunciare a credere fermamente nella lealtà dei comportamenti di tutti. Ed è con questa consapevolezza che sento di poter rivendicare con forza un punto di vista differente da quello che l’odierna accusa mi muove in maniera che io considero ingiustificata. Come uomo delle Istituzioni credo di dovermi sottoporre sempre, senza alcuna polemica, allo scrutinio di legalità e, come sempre ho fatto, anche in questa vicenda, non posso che accettare serenamente questo momento comunque doloroso, fiducioso di poter chiarire la mia posizione nel più breve tempo possibile. Con serenità chiederò, tramite il mio legale di fiducia, di essere immediatamente ascoltato e sono convinto in quella occasione di chiarire ogni aspetto della vicenda"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento