rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Politica

"Assurdo delegittimare le primarie". Il Pd risponde a renziani e Cinquestelle: "Scelta di Emiliano frutto di un percorso partecipato"

Il segretario regionale Marco Lacarra ripercorre il processo che ha portato alla designazione del candidato presidente del centrosinistra. E ricorda che Italia Viva e M5S si sono però rifiutati di prendere parte alle consultazioni interne

"Il PD Puglia ribadisce ancora una volta che il percorso che ha portato alla designazione di Michele Emiliano come candidato del centrosinistra alla Presidenza della Regione Puglia è stato lungo, meditato e partecipato. Le primarie di gennaio erano naturalmente aperte anche a Italia Viva e al Movimento 5 Stelle, che si sono però rifiutati di prenderne parte". Lo scrive il segretario del PD pugliese Marco Lacarra. "Il tentativo costante di delegittimare tale percorso e gli strumenti democratici che lo caratterizzano è assurdo e scorretto. Il centrosinistra ha scelto il suo candidato mesi fa e da allora, mediante il tavolo politico della coalizione, sta coordinando il lavoro sul programma, sulla campagna elettorale e sulle liste per il Consiglio regionale. Peraltro si tratta di una coalizione ampia e coesa, che ha come unica priorità la Puglia: quello straordinario laboratorio politico avviato 15 anni fa che non può fermarsi proprio adesso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Assurdo delegittimare le primarie". Il Pd risponde a renziani e Cinquestelle: "Scelta di Emiliano frutto di un percorso partecipato"

FoggiaToday è in caricamento