Parco del Gargano, la nomina del presidente è questione di giorni? Il ministro Costa ironizza: "Già ieri"

Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa non si è sbilanciato sulla nomina del presidente ma ha fatto intendere che la decisione potrebbe essere presa a breve

Andrea Costa (foto Giovanna Greco)

Poche parole ma significative sulla leadership futura del 'Parco del Gargano'. Ospite nell’aula magna del dipartimento di studi umanistici. Lettere, Beni culturali e Scienze della formazione, questa mattina il ministro dell'Ambiente Sergio Costa non si è sbilanciato sulla nomina del presidente ma ha fatto intendere che la decisione potrebbe essere presa a breve: "Sto valutando i curricula, mi sono sentito anche col presidente Emiliano". La nomina? "Già ieri" ha ironizzato il ministro per evidenziare come i tempi siano già maturi da un po'. Nei prossimi giorni potrebbero esserci novità.

Il ministro ha poi aggiunto: "Non mi importa il colore politico, ho chiesto profili curriculari alti, perché chi governa il Parco non deve essere amico di qualcuno, deve essere "alto", ho parlato col presidente Emiliano che condivide la linea". "Ho messo a disposizione 800mila euro per fare formazione ambientale nelle scuole dei Parchi nazionali, prima non si faceva. Trenta milioni di euro per l'efficientamento dagli istituti scolastici con priorità nelle scuole dei Parchi nazionali, questo è un modo concreto di fare governance e di iniziare a lavorare per una Italia Paese-parco. Già per la finanziaria 2019-2020 stiamo studiando la fiscalità di vantaggio nei parchi nazionali per attrarre aziende ecosostenibili che vogliono insediarsi nei parchi. Primo perché sono le zone che fanno di più per restare nell'accordo di Parigi, secondo perché si stanno spopolando. Il decreto lo stiamo studiando e sarà la grande novità".

Il ministro si è poi sofferemato sulla campagna 'Plastic free challenge', che si pone l’ obiettivo di bandire dagli uffici pubblici la plastica monouso. L’Università di Foggia è stata il primo Ateneo italiano a mostrarsi sensibile all’argomento, cosciente degli effetti dannosi causati direttamente e indirettamente dalla plastica. Grazie al prof. Giovanni Messina (delegato del Rettore alla Ricerca scientifica e Tecnologica, Terza Missione nonché curatore del Festival della ricerca e dell’innovazione dell’Università di Foggia), l’Ateneo ha prontamente aderito alla campagna del Ministero dell’Ambiente. 

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

  • Terribile incidente in moto, muore 38enne foggiano. "Ciao bomber, ora fai gol anche in Paradiso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento