Il FAI Puglia preoccupato per le sorti del Parco del Gargano, Russo: "Grave la spaccatura sulla terna dei direttori"

Nota del Fai regionale. "La decisione sulla terna, presa escludendo deliberatamente la condivisione di criteri e l’apporto della componente tecnica di matrice ambientalista, non può portarci molto lontano"

"Da più di un anno e mezzo il Parco nazionale del Gargano è senza Presidente e da oltre tre anni manca anche il Direttore, sostituito da una funzionaria facente funzioni. Non sfugge a nessuno l’importanza del Parco per la tutela e la valorizzazione delle risorse ambientali e artistiche, nonché del patrimonio immateriale che vi è ospitato. Per conseguire questi obiettivi è necessaria la massima condivisione tra tutti i soggetti impegnati nel suo governo. Per questo troviamo molto grave la spaccatura che si è determinata, nella scelta della terna per la nomina del direttore, tra i rappresentanti delle associazioni ambientaliste, del Ministero dell’ambiente e dell’Istituto per la Ricerca e la protezione ambientale (ISPRA), da un lato, e i rappresentanti della comunità dei sindaci dall’altra". Sulla vicenda iterviene il FAI regionale con Saverio Russo.

"La decisione sulla terna, presa – da quel che leggiamo - escludendo deliberatamente la condivisione di criteri e l’apporto della componente tecnica di matrice ambientalista, configura un’idea di Parco come bene che “appartiene” solo ai sindaci. Un’idea poco lungimirante, che non può portarci molto lontano".

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • La Capitanata in lutto: è morta la 'nonna d'Europa' Giuseppa Robucci, si è spenta a 116 anni (e 90 giorni)

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • Spaccate e micidiali bombe, così assaltavano i bancomat di Foggia: due arresti (si cercano i complici)

  • Ragazze sfruttate e fatte prostituire, le camere in pieno centro a Foggia: in carcere maitresse (nei guai locatori)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento