Parcheggi per disabili, "solo" 15 minuti di sosta gratuita. Russo: "E' scriteriata"

Il consigliere comunale di Forza Italia contesta la concessione di 15 minuti della sosta gratuita per i portatori di handicap. E sui furbetti aggiunge: “Perché non abilitare gli ausiliari a elevare multe?”

Parcheggi per disabili

“Ancora disattese le pressanti richieste di molti cittadini con disabilità, tra chi è in attesa del contrassegno e chi è in attesa della concessione dello stallo di sosta in corrispondenza della propria abitazione”, il consigliere comunale Nicola Russo torna a parlare della sosta per disabili definendo “iniqua e inutile la modifica dell'articolo 4 del regolamento della sosta a pagamento inerente la concessione di 15 minuti di sosta gratuita ai disabili al verificarsi di determinate condizioni che pure sono cosa di non poco conto. Per chi ha una disabilità la sosta a cronometro è quanto di più scriteriato potesse essere deliberato. Il provvedimento infatti ha sostituito una barriera architettonica (non puoi parcheggiare) con una barriera psicologica (puoi farlo per 15 minuti)”.

Il consigliere comunale contesta innanzitutto la durata, a suo dire, esigua della concessione: “Perché 15 minuti e non un'ora e non due magari? Quali mancati introiti avrebbe comportato una misura meno svantaggiosa per i disabili nel bilancio del Ataf? E per converso quali disagi arreca il provvedimento varato a chi combatte ogni giorno con la disabilità? È evidente – aggiunge l’esponente di Forza Italia – che tale provvedimento è frutto di una convinzione del sindaco e di una larga maggioranza di consiglieri secondo cui a fronte dei 7mila permessi rilasciati solo 100 corrisponderebbero ad una reale situazione di necessità"

E ancora, incalza il consigliere comunale di maggioranza: "Il sindaco Landella afferma lui stesso di esserne sicuro. Ma non solo, diceva di essere pronto a scommetterci sopra, proponendo anche un'apposita commissione che pare non sia mai stata istituita e che sotto il profilo tecnico amministrativo avrebbe potuto certamente avere seri problemi di legittimità. Eppure per il cittadino con disabilità il problema appare semplice ed anche di facile soluzione, ciò poiché gli passa sotto gli occhi tutti i giorni sotto una coltre di indifferenza, inefficienza amministrativa e repressiva del fenomeno fraudolento che la polizia municipale non riesce a contenere”.

Russo prosegue: “C'è un abuso dei contrassegni da parte dei familiari di disabili, in danno di altri disabili, c'è una carenza di efficacia dei controlli e la mancata concessione degli stalli di sosta ad personam per quelli che guidano che sono poi quelli che più di tutti patiscono questa situazione, perché magari devono lavorare o semplicemente perché devono mantenere un livello di attività e di normalità per un adeguata qualità della vita. In altre parole una sorta di corto circuito creato dalla stessa amministrazione"

Nicola Russo conclude: “Il sindaco deve sapere che esiste una buona schiera di silenziosi e onesti individui che affrontano questo problema tutti i giorni; si tratta di gente per bene a cui va data una risposta seria, efficace e tempestiva. La concessione dello stallo di sosta ad personam già risolverebbe una buona parte del problema. Un'altra partesi risolverebbe efficacemente con la rimodulazione a un'ora di sosta gratuita sulle strisce blu predisponendo dei controlli seri ed efficaci. La polizia municipale non ci riesce. Ma ci sono gli ausiliari dell'Ataf che sono particolarmente bravi ed insidiosi sul territorio a strisce blu. E se è vero che chi abusa dei posteggi riservati ai disabili commette un illecito amministrativo e quindi un’evasione di tariffa, come giustamente la Corte di cassazione ha ricordato (16258/2016), perché gli stessi ausiliari non sono abilitati a elevare multe? Per la nostra città sarebbe un segnale di responsabilità sociale, civiltà e senso civico"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultim'ora | Carabinieri 'rastrellano' il Foggiano: scatta il blitz anticrimine, in azione elicottero e unità cinofile

  • Omicidio: si indaga sulle ultime ore di vita di Giordano, forse l'assassino gli ha teso una trappola

  • Blitz anticrimine nel Foggiano: pioggia di arresti dalle prime luci dell'alba, 180 carabinieri alla ricerca di armi e droga

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Maxi concorso da Oss: ecco l'elenco e le date delle prove orali, in migliaia a Foggia per 2445 posti

  • Folle fuga in A14: foggiano su un'auto rubata forza posto di blocco, sfonda casello e poi si schianta contro un muretto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento