Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Lastaria, Amodeo: "Politica lucerina sbaglia a snobbare il Progetto Moldaunia"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"Mi auguro di no, ma Lucera oggi paga il filo dell'insensibilità della classe politica lucerina, avvicendatasi in quest'ultima decade alla guida della città, per aver snobbato il progetto Moldaunia, l'unica proposta istituzionale seria e fattibile per far riemergere tutta la Capitanata dallo stato di degrado e squallore in cui versa".

Così l'ingegnere Gennaro Amodeo, padre del progetto "Moldaunia" recentemente tirato in ballo da Tutolo come "spauracchio" e merce di scambio per la Regione Puglia affinché questa accettasse la delibera di Consiglio sull'ospedale Lastaria.

"Lucera - afferma Amodeo - avrebbe dovuto essere la città capofila dell'iniziativa, vista la sua posizione geografica più avanzata verso il Molise e più direttamente interessata dalle infrastrutture stradali e ferroviarie di comunicazione con Campobasso e Roma, previste dallo stesso progetto. Questo la dice lunga - prosegue l'ingegnere - sulla lungimiranza dei politici lucerini e di tutti i sindaci del Subappennino che, finora, non hanno avuto la sensibilità di aprire le porte al progetto MOLDAUNIA e che, tuttavia, oggi non disdegnano di calcare la scena della protesta con un presenzialismo di sospetta autoreferenzialità. Un saluto affettuoso va all'On. Costantino Dell'Osso unico politico lucerino lungimirante che, oltre ad apprezzare, ha avuto il coraggio di sponsorizzare ufficialmente il progetto in occasione della sua candidatura a sindaco di Lucera. Chiudo affermando che non è mai troppo tardi per un approfondimento sulle prospettive della MOLDAUNIA, nelle sedi consiliari dei vari Comuni del Subappennino".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lastaria, Amodeo: "Politica lucerina sbaglia a snobbare il Progetto Moldaunia"

FoggiaToday è in caricamento