Politica

Parrucchieri ed estetisti aperti dal 18 maggio. Le precisazioni di Emiliano. I cinquestelle: "E' stato solo uno spot"

L'ordinanza della Regione Puglia sulla riapertura di parrucchieri ed estetisti, avrà i suoi effetti il 18 maggio "ma nel pieno rispetto dei protocolli per la sicurezza dei lavoratori che saranno indicati dalle linee guida disposte dal comitato tecnico scientifico e dall'Inail"

In merito all'ordinanza di riapertura di parrucchieri ed estetisti e al protocollo da seguire per la sicurezza di clienti e lavoratori, nel tardo pomeriggio di oggi Michele Emiliano ha fatto sapere che l'ordinanza del 7 maggio della della Regione Puglia - "come per chiarezza ho comunicato al ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia" - dispiegherà i suoi effetti dal 18 maggio "in coerenza con i provvedimenti nazionali che saranno adottati nei prossimi giorni e, soprattutto, nel pieno rispetto dei protocolli per la sicurezza dei lavoratori che saranno indicati dalle linee guida disposte dal comitato tecnico scientifico e dall'Inail per ciascun comparto di attività".

E ancora, ha aggiunto il governatore, "In attesa di queste, diversamente da quanto fatto dalla Regione Calabria, la Puglia non consentirà aperture in contrasto con le disposizioni nazionali in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro”.

Per i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle "Emiliano si tradisce da solo, ammettendo tra le righe che l’ordinanza fatta ieri per la riapertura di barbieri, parrucchieri e centri estetici è in realtà solo uno spot".

Per i cinquestelle non ha senso emanare "un provvedimento del genere alle ore 21 del 7 maggio, per stabilire l’apertura il 18  maggio e oggi spiegare che comunque si riaprirà in coerenza con i provvedimenti nazionali e ‘nel pieno rispetto dei protocolli per la sicurezza dei lavoratori che saranno indicati dalle linee guida disposte dal Comitato Tecnico Scientifico e dall'Inail’?"

Quindi, tuonano, "non sarebbe stato meglio impiegare ‘l’approfondito lavoro’ del dottor Lopalco e degli altri tecnici, con tanto di sopralluoghi, verso altre urgenze legate al Covid?".

I consiglieri del M5S concludono: "Il Governo sta lavorando per le riaperture,  con linee guida precise e dettagliate su tutte le misure da adottare per garantire la massima sicurezza di addetti ai lavori e clienti. Fughe in avanti, inutili come da lui stesso implicitamente ammesso, generano solo confusione e di certo non servono ai pugliesi”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parrucchieri ed estetisti aperti dal 18 maggio. Le precisazioni di Emiliano. I cinquestelle: "E' stato solo uno spot"

FoggiaToday è in caricamento