Politica Via Sprecacenere

Opere di urbanizzazione al cimitero, Sottile e De Vito: "A che punto siamo?"

Le problematiche sollevate dai consiglieri Francesco Paolo De Vito e Claudio Sottile su costruzione cappelle gentilizie, assegnazione suoli e mobilità interna

Urbanizzazione cimitero, a che punto siamo? E’ questo l’oggetto dell’interrogazione presentata dai consiglieri comunali Francesco Paolo De Vito e Claudio Sottile del gruppo Moderati e Popolari e posta all'attenzione del presidente del Consiglio comunale e a quella del sindaco di Foggia

“Da lungo tempo – spiegano i consiglieri MeP – è in itinere un piano di espansione del cmitero ai sensi dell’approvazione del Piano regolatore cimiteriale, ma la realizzazione delle urbanizzazioni, in particolare della nuova via di accesso, è da tempo bloccata, anche a causa delle lungaggini burocratiche degli uffici comunali”.

Poiché le urbanizzazioni sono propedeutiche agli altri interventi, De Vito e Sottile chiedono “quali iniziative intenda assumere l’amministrazione per procedere per avviare la realizzazione delle opere rimuovendo le cause burocratiche che le ritardano”, chiedendo altresì di conoscere “quali difficoltà persistono per l’assegnazione dei suoli cimiteriali alle confraternite, associazioni e cooperative e cosa impedisce la costruzione delle cappelle gentilizie per i cittadini che hanno già pagato il costo dei suoli assegnati e cosa s’intende fare per avviare finalmente i lavori, superando gli ostacoli che vengono frapposti dagli uffici comunali”.

In merito a trasporto e viabilità all'interno, gli attivisti del MeP chiedono “se l’amministrazione intende ripristinare il servizio di mobilità interna al cimitero usando i bus elettrici di proprietà comunale attualmente custoditi presso l’Azienda Ataf, in modo tale da ridurre l’impatto automobilistico all’interno del cimitero”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opere di urbanizzazione al cimitero, Sottile e De Vito: "A che punto siamo?"

FoggiaToday è in caricamento