Agguato mafioso a San Marco in Lamis, Bordo: “Lo Stato compia ogni sforzo per difendere il territorio”

Dichiarazioni del parlamentare del Pd e presidente della Commissione Politiche UE della Camera

Michele Bordo

"La strage di stampo mafioso di oggi e i fatti di sangue di questi mesi confermano l’assoluta pericolosità dei clan che operano nel Gargano e in Capitanata. Lo Stato deve fare ogni sforzo per riprendere immediatamente il pieno controllo del territorio".

Lo afferma l'on. Michele Bordo, presidente della Commissione Politiche UE della Camera, che chiederà ai ministri dell'Interno e della Giustizia “impegno e attenzione straordinari su quanto sta avvenendo in provincia di Foggia".

Fratelli uccisi per aver assistito all'omicidio del boss Romito

"Non sono più sufficienti l’incremento dei posti di blocco e un maggiore presidio del territorio da parte delle forze dell’ordine. E' necessario puntare molto di più sull’attività investigativa e di prevenzione, con uomini e mezzi adeguati: quello foggiano è un caso nazionale e come tale deve essere trattato. Non si può più tollerare che ci si ammazzi per strada in pieno giorno – prosegue Bordo – e che dalla Capitanata continuino ad arrivare messaggi di sangue al resto del Paese”.

LE VITTIME E LE IMMAGINI DELL'OMICIDIO

“Lo Stato ha già dimostrato di saper affrontare e vincere questa sfida, anche nel territorio garganico - conclude Michele Bordo - Un pezzo di Italia così bello e ricco deve essere difeso con tutte le forze necessarie dalle istituzioni e dai cittadini".



 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento