Ancora sangue sul Gargano, Cassano: "Una ferita orrenda che la Puglia non merita"

Il commento del senatore di Forza Italia dopo l'agguato mafioso di questa mattina nei pressi della stazione di San Marco in Lamis

Massimo Cassano

“Ancora una volta, l’ennesima di un’ormai lunga serie, l’orrore dell’infamia marchiata dalla criminalità si abbatte su tutta la comunità pugliese. E’ forte la rabbia per quanto sta accadendo tra il Gargano e la Capitanata, terre ferite a morte da una malavita certificata tra le più pericolose e sanguinarie d’Europa", le parole del senatore di Forza Italia Massimo Cassano dopo l'agguato mafioso nei pressi della stazione di San Marco in Lamis.

"La mia Puglia, quella nota per la laboriosità e l’onestà della gente, quella Puglia pulita che vuole conquistare il trono della regina del turismo, non merita questa orrenda ferita inferta da bande criminali senza scrupoli e assettate di sangue".

LE VITTIME E LE IMMAGINI DELL'OMICIDIO

"Lo Stato - prosegue Cassano - ha il preciso dovere d’intervenire con gli stessi mezzi messi in campo per combattere la mafia negli anni di maggior terrore. Magistrati e uomini e donne delle forze dell’ordine devono essere messi in grado di agire senza pietà per prevenire e combattere questa sfida criminale alla società civile".

Fratelli uccisi per aver assistito all'omicidio del boss Romito

"La risposta da dare a banditi di tale ferocia deve essere immediata e la più dura possibile. Solo così noi pugliesi potremo riprendere in mano le redini di un destino che fa della legalità il fondamento per una ripartenza economica, culturale e civile", ha concluso il senatore.

A Foggia arriva il ministro Minniti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento