Comitato Villaggio Artigiani: "Vautare condizioni igienico-sanitarie del comprensorio l.o.r.i."

"Prendere opportuni provvedimenti volti alla tutela della salute dei residenti e per l'adeguato decoro della zona"

Il sottoscritto Francesco Marinelli, presidente pro-tempore del comitato di quartiere in intestazione, domiciliato a Foggia in Manfredonia n. 52/45, sottopone all'attenzione delle Autorità in indirizzo le pessime condizioni igienico-sanitarie delle zone e delle aree attigue facenti parti del comprensorio L.O.R.I. delimitato:

  • Via delle Casermette - dall'angolo strada del complesso edilizio prospiciente la cantina sociale all'angolo con Via Manfredonia;
  • Via Manfredonia - dall'angolo strada con Via delle Casermette all'entrata carraia posta sulla stessa via Manfredonia - direzione Manfredonia;
  • il confine con il terreno non edificato - direzione Manfredonia.

Nello specifico si rappresenta quanto segue:

  • antistante il comprensorio insiste un'area, con affaccio su Via Manfredonia, interamente recintata, ove non viene da alcuni anni svolta nessuna attività lavorativa; sia dalla pubblica via sia dal lato opposto, seppure nei limiti di visibilità, si constata la presenza di un manufatto munito di insegna riportante la dicitura "DAUNIA LATTE", apparentemente in disuso ed in stato di perenne abbandono;
  • all'interno si constata la presenza di zone invase da sterpaglia, nonché di una grossa vasca scoperta, al piano strada, da tempo in disuso, verosimilmente opera tecnologica di precedente insediamento industriale, talvolta colma di acqua e quindi fonte di rischio per la salute pubblica divenendo ricettacolo di serpi, ratti, insetti, parassiti vari, specialmente durante il periodo estivo;
  • vi è una porzione di tale area confinante da un lato con una parete del manufatto sopra citato e dall'altro con il lotto 1 del comprensorio, con affaccio su Via Manfredonia, in stato di perenne abbandono e anch'essa con zone invase da sterpaglia;
  • vi è altra area recintata all'interno del comprensorio, (prospiciente la strada interna, Via Manfredonia n. 50 scale H/P) con massicce zone invase da sterpaglia, in stato di perenne abbandono: nella giornata di domenica 10 giugno 2012 vi è stato, come purtroppo accade tutti gli anni per l'incuria e il degrado ivi riscontrabile, vasto incendio con l'intervento di squadre di VV.F., CC., VV.UU.;
  • vi è altra area recintata all'interno del complesso edilizio, di forma trapezoidale, anche quest'ultima in stato di perenne abbandono, attigua all'azienda vitivinicola ivi ubicata, alla quale si accede dall'entrata posta su Via delle Casermette. Anche questa area presenta zone invase da sterpaglia e non viene mai manotenuta onde garantire adeguata pulizia e giusto decoro;
  • il marciapiede su Via Manfredonia è stato ricostruito in parte dalla società L.O.R.I. al momento della consegna del lotto 1, interessando l'opera esclusivamente la lunghezza di tale edificio; il marciapiede continua in direzione Manfredonia costeggiando l'area al cui interno vi è il manufatto "DAUNIA LATTE", ma trattasi di marciapiede invaso anch'esso da sterpaglia, in pessime condizioni igieniche.

A quanto è dato di sapere al comitato, le zone di cui sopra sembrerebbero di proprietà della ditta L.O.R.I., con sede in Via Manfredonia n. 52/30.

Per alcune di queste problematiche era stata emessa l'Ordinanza Sindacale n. 33 del 8.5.2009 (a seguito di segnalazione di uno degli amministratori condominiali del comprensorio) la quale statuiva che, quantomeno per l'area recintata con affaccio su Via Manfredonia, doveva essere garantito "il mantenimento decoroso dell'intera area privata in questione con rimozione di tutte le sterpaglie e derattizzazione della stessa". Inoltre, vi era stato espresso invito alla società A.M.I.C.A. di assicurare il servizio di derattizzazione da effettuarsi sulle aree pubbliche prospicienti il condominio. Si dà atto, comunque, che a seguito della citata Ordinanza Sindacale vi fu celere intervento da parte della ditta L.O.R.I. per quanto di sua spettanza: da allora però si constata, con rammarico, l'assenza di altri interventi manutentivi, nonostante il perenne stato di degrado in cui versano le predette aree.

Giova rappresentare che la zona è ormai densamente popolata, anche famiglie con bambini: questi ultimi talvolta occupano gli spazi condominiali quale zona di incontro per le loro attività ludiche. Pertanto, alla luce di quanto innanzi, si richiedono alle Autorità in indirizzo di adottare, con l'urgenza che il caso impone ed in considerazione dell'approssimarsi della stagione estiva, che tenderà inevitabilmente ad acuire le problematiche esposte, gli opportuni provvedimenti volti alla tutela della salute dei residenti e per l'adeguato decoro della zona.

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

  • Ultim'ora | Shock in via Tiro a Segno, a Cerignola: auto investe sei adolescenti, due sono gravissimi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento