Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica Cagnano Varano

A Cagnano “se non hai titoli diventi tecnico comunale”. Il sindaco replica: “Abbiamo rispettato le norme”

Sulla nomina del tecnico comunale Claudio Costanzucci replica alle “insinuazioni” dell’Udc di Michele Di Pumpo: “Sono stati rispettati tutti i parametri normativi di legge, polemica strumentale di natura politica”

L’Udc non ci sta e in merito alla nomina del nuovo tecnico comunale a Cagnano Varano attacca l’amministrazione comunale: “Qui anche se non hai i titoli puoi sempre vincere una selezione e ottenere un incarico amministrativo”. Il primo cittadino, nel precisare che si è trattata di una nomina fatta dal sindaco in conseguenza di un avviso pubblico (art. 110) per sostituire un tecnico comunale andato in pensione e nel ricordare che nei mesi precedenti si erano provate altre strade ma senza successo, a FoggiaToday precisa: “In attesa di fare un concorso bisognava coprire quel posto, abbiamo rispettato le norme vigenti”.

Le domande presentate sono state 14, undici delle quali scartate dalla commissione: al colloquio si sono presentati soltanto due dei tre professionisti selezionati e a spuntarla è stato un tecnico di Ischitella, che secondo Michele Di Pumpo, esponente di punta dello scudocrociato locale “pare non avesse l’anzianità d’iscrizione all’ordine richiesta dal bando, che al momento della presentazione della domanda sarebbe stato assegnatario di alcuni lavori per il comune di Cagnano Varano e che non avesse l’esperienza richiesta di almeno due anni nella pubblica amministrazione”

Il primo cittadino respinge le “insinuazioni dell’Udc”: “Abbiamo rispettato tutti gli step anche rispetto alle varie sentenze del Consiglio di Stato, gli atti sono pubblici e gli interessati possono accedervi tranquillamente”. E aggiunge: “C’è stata una valutazione di una commissione di tecnici interni ed esterni che valuta i curricula presentati dai candidati, mentre ci sono sindaci che fanno la nomina anche senza la selezione o che addirittura fanno loro la commissione”.

“Ci chiediamo se c’è stato rispetto delle procedure e soprattutto della legge. Nel caso non solo si è creato un danno a un professionista, ma anche un grave pregiudizio per l’immagine di Cagnano Varano che rischia di diventare un caso nazionale nella selezione delle professionalità più meritevoli, con un cattivo esempio per i tanti giovani che cercano di studiare e formarsi in competenze e qualifiche lavorative” incalza Di Pumpo. “Sono stati rispettati tutti i parametri normativi di legge, è una polemica strumentale di natura politica” chiosa il sindaco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Cagnano “se non hai titoli diventi tecnico comunale”. Il sindaco replica: “Abbiamo rispettato le norme”
FoggiaToday è in caricamento