menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex Zaccagnino in cerca di presidente. Barone a Emiliano: “Sia fatto un bando pubblico”

A giorni ci sarà la nomina del dopo Di Salvia. La consigliera regionale dei cinquestelle chiede a Emiliano “un atto di coraggio nella scelta della nuova nomina”

L’ex ‘Fondazione Zaccagnino’ di San Nicandro Garganico, ora ASP (Azienda di Servizi alla Persona), attende la nomina del nuovo presidente dopo il mandato targato Nicandro Di Salvia terminato il 31 dicembre scorso. Prima, però, Rosa Barone ha chiesto a Michele Emiliano “un atto di coraggio nella scelta della nuova nomina che deve essere fuori la logica dei partiti e dei giochi di potere che fino ad adesso hanno governato l’ex fondazione”.

Si legge nel comunicato dei cinquestelle che “l’ASP è diventata infatti uno dei più ricchi ed importanti della Regione, con decine di immobili e più di 2000 ettari di proprietà ed è sempre stato catalizzatore di forti interessi politici e un mezzo di potere, trovandosi talvolta anche in vicende giudiziarie e commissariamenti”


La consigliere regionale di Foggia aggiunge: “Sia fatto un bando pubblico e trasparente nel quale le nomine devono essere compiute solo per titoli e non per conoscenze. Quello che era lo spirito nobile del benefattore e il fine che l’animava, si è perso nei meandri degli interessi di alcuni”.

Conclude Rosa Barone: “Non è possibile che i nomi che circolano siano quelli di un altro ex sindaco o di figure comunque legate a doppi fili alla politica, si dia la possibilità a chiunque di mettersi in gioco e di poter dirigere un istituto che dovrebbe avere come unico scopo quello di essere un sostegno per gli ultimi, non una cassa per fini di pochi.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento