Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica Cerignola

La nomina di Maria Dettori fa infuriare Sgarro: "Basta ‘incarichi papocchio’”

Il segretario del PD e Consigliere comunale annuncia battaglia: "Abbiamo inviato esposto alla Procura. Vediamo se è normale che il vincitore di un concorso pubblico sia noto ancor prima dell'emissione del bando stesso"

Maria Dettori vince il concorso da dirigente per Politiche sociali e Cultura, a Cerignola. Ma Sgarro non ci sta e annuncia battaglia: “Abbiamo inviato esposto alla Procura della Repubblica. Vediamo se è normale che il vincitore di un concorso pubblico sia noto ancor prima dell’emissione del bando stesso del concorso”, puntualizza il segretario del PD e Consigliere comunale.

“Questa è l’amministrazione della doppia morale. Ricordiamo i duri attacchi cicognini contro l’allora sindaco Giannatempo e i sospetti sull’avviso pubblico che avrebbero portato la dott.ssa Abenante alla nomina di Direttore Generale del Consorzio ATO FG/4. Meritocrazia - continua Sgarri - è quando le condizioni di partenza ad una gara sono uguali per tutti, non quando già si sa chi la vincerà perché è su tutti i giornali. Se ho titoli per poter partecipare ma so già chi deve vincere non partecipo neanche. È stata una presa in giro”.

Continua il segretario del PD: “Questo è l’ennesimo papocchio dopo l’inopportuna scelta del comandante dei Vigili Urbani. Si può parlare di meritocrazia quando per un capo di gabinetto è previsto un compenso di 21.000 fino a dicembre? € 12.620,00 di trattamento economico accessorio da corrispondere in un unico emolumento più tredicesima mensilità e assegni familiari se dovuti… Metta continua con la sua “amministrazione creativa” che con gli interessi dei cittadini non ha nulla a che fare. Anche di questo parleremo a comizio domenica mattina alle 12.00 davanti alla Villa Comunale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nomina di Maria Dettori fa infuriare Sgarro: "Basta ‘incarichi papocchio’”

FoggiaToday è in caricamento