Politica

"Per il bene di Foggia e dei foggiani". Landella presenta gli assessori: due riconferme, sette volti nuovi e l'ing. Nembrotte Menna vicesindaco

Sette volti nuovi e due riconferme, Giuliani e Lioia. Ecco la nuova Giunta comunale di Foggia

"Per il bene di Foggia e dei foggiani" il sindaco Franco Landella presenta la nuova Giunta comunale: 

Al colonnello ed ex comandante provinciale della Giuardia di Finanza Francesco Gazzani la delega a Polizia Locale ed Amministrativa – Sicurezza - Protezione Civile - Trasparenza e Legalità.

L'avv. Maria Claudia Lioia, con delega a Personale - Pubblica Istruzione - Università - Istituti di Partecipazione - Enti di Ricerca - Servizi Demografici - Elettorale-Leva.

Anna Paola Giuliani, con delega a Cultura - Beni Culturali - Teatro U. Giordano - Turismo - Gemellaggi - Politiche Giovanili - Pari Opportunità.

La dott.ssa Daniela Scarpiello, con delega a Bilancio - Politiche Fiscali - Controllo di Gestione - Patrimonio - Economato.

Il prof. Lelio Costantino Pagliara, con delega a Politiche Sociali e della Famiglia - Politiche abitative - Canile comunale - Servizi Cimiteriali.

La dott.ssa Barbara Cafarelli, con delega a Politiche dello Sviluppo Economico, Servizio Integrato Attività Economiche, Politiche del Lavoro.

L'avv. Salvatore Russetti, con delega a Avvocatura - Contenzioso - Contratti e Appalti.

L'ing. Antonio Scarano, con deleghe a Urbanistica - SUE - SUAP - Marketing territoriale - Servizi Informatici - Innovazione Tecnologica

L'ing. Antonio Nembrotte Menna, con funzione di vicesindaco e delega a Lavori Pubblici - Edilizia Scolastica - Arredo Urbano - Project Financing -Ambiente e Politiche Agricole - Politiche Energetiche - Igiene Pubblica - Discarica - Verde Urbano - Rete Viaria 

Il commento del sindaco Landella

"I partiti della maggioranza di centrodestra, alla quale dopo il mio primo mandato i nostri concittadini hanno scelto di continuare ad affidare l’amministrazione del Comune, mi hanno chiesto una marcia in più nella corsa alla risoluzione dei molteplici problemi della nostra città, accresciuti dalla pandemia; ed io che, per formazione politica e culturale, sono un uomo di partito, che nutre un profondo rispetto per le utili sollecitazioni che da essi provengono, ho concordato con loro di cambiare l’assetto della giunta comunale. Ho cercato ed ho trovato, tra i tanti professionisti che ogni giorno con il loro lavoro silenzioso e proficuo danno un importante contributo alla crescita della nostra città, coloro che fossero disponibili a mettere la loro eccellente esperienza al servizio della città, consapevoli anche dei molti sacrifici personali che comporta la dedizione alla gestione della cosa pubblica. E sono davvero felice e soddisfatto delle risposte ottenute nel confronto che umilmente ho deciso di avere con forze politiche, sociali, organizzazioni professionali e culturali, da cui è maturata la scelta dei nuovi assessori comunali. Sono profondamente grato alle donne e agli uomini che finora mi hanno affiancato nell’amministrazione comunale della città, per la straordinaria capacità dimostrata nell’affrontare le innumerevoli difficoltà che ci hanno impegnato, soprattutto, lo ripeto, in questo delicato momento causato dalla pandemia, senza alcuna ombra sul loro operato: a loro va non solo la mia gratitudine e la mia stima, ma anche il mio affetto. Ai nuovi amministratori, che abbraccio con grande gioia, il mio personale ringraziamento per aver accettato di condividere il frutto delle loro professionalità con l’esigenza di un’energica, decisa, irreprensibile, azione amministrativa esclusivamente per il bene di Foggia e dei foggiani"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Per il bene di Foggia e dei foggiani". Landella presenta gli assessori: due riconferme, sette volti nuovi e l'ing. Nembrotte Menna vicesindaco

FoggiaToday è in caricamento