Nasce 'Candela in Azione': "Stimoleremo il dibattito politico da tempo anestetizzato"

Il partito dell'ex ministro Calenda si radica sul territorio e arriva sui Monti Dauni, nel paese dove nel 2021 si torna alle urne per eleggere il sindaco. Nominato coordinatore Stefano Pennacchio, piccolo imprenditore locale

Il partito dell’ex ministro Carlo Calenda approda sui Monti Dauni e nasce Candela in Azione. Stefano Pennacchio, piccolo imprenditore locale, è il nuovo coordinatore, in piena sinergia con il deputato Nunzio Angiola. A vele spiegate, il partito continua a radicarsi nel territorio della Capitanata. Nuovi gruppi di Azione erano già nati a San Severo, Foggia e Cerignola

“C’è un’aria particolarmente frizzante nel piccolo paese dei Monti Dauni, e non è quella del Natale”, dice il nuovo coordinatore Stefano Pennacchio. A Candela, infatti, si voterà per le amministrative nella prossima tornata elettorale e, a differenza di cinque anni fa, quando si andò al voto con una lista soltanto, questa volta, sembrano delinearsi almeno tre schieramenti politici. A contrapporsi al sindaco uscente Nicola Gatta ci sarà il movimento locale Candela Protagonista, già attivo sui social, e, molto probabilmente, non mancherà la lista di centrosinistra.

“Il dibattito politico locale è da tempo anestetizzato in quanto le forze politiche, nell’ultima tornata elettorale, hanno condiviso il percorso politico confluendo tutte in un’unica lista con Gatta Sindaco, per cui è mancata anche una semplice ma essenziale critica costruttiva - continua il nuovo coordinatore - È proprio questo senso di partecipazione alla vita politica del paese che vogliamo stimolare con il nuovo progetto politico di Azione. Riteniamo, infatti, che il miglioramento della qualità della vita locale passi proprio attraverso la partecipazione e le idee che i tanti cittadini possono apportare ai progetti politici che siano  studenti, operai, dipendenti, commercianti e così via”.

“Abbiamo intenzione di scavalcare i recinti ideologici per ritrovarci a collaborare in un serio e costruttivo dibattito politico, con la consapevolezza che i cittadini sono soprattutto portatori di capacità prima ancora che di bisogni e di richieste. Per cui le porte del nostro partito, saranno aperte a tutti i membri della società civile ed alle forze politiche liberali e popolari - aggiunge l’onorevole Nunzio Angiola - Candela in Azione dunque si presenterà a breve a tutto il paese, ma sin da subito apre le sue porte al contributo di tutti quei cittadini candelesi che vogliano dare il loro piccolo o grande contributo al rilancio della comunità, attraverso la condivisione delle proprie competenze maturate in ambito professionale e sociale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Saturimetro: cos'è e quali sono i modelli migliori in commercio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento