menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Napoleone Cera

Napoleone Cera

Napoleone Cera vira sul civismo. Prove di rilancio dalla sua città: "Evviva Sammarco"

San Marco in Lamis sarà il laboratorio del nuovo soggetto politico pronto ad espandersi fuori dai confini comunali. L'associazione, con tutta probabilità, sarà il trampolino per le prossime elezioni amministrative

Simbolo nuovo di zecca, dai colori sgargianti, con un solo tratto identitario: il tricolore. Napoleone Cera punta tutto sul civismo e lancia "Evviva! Sammarco". Non sarebbe un addio ai partiti tradizionali: "È un rafforzamento dell'idea di politica, intesa nel vero senso della parola", precisa. San Marco in Lamis, città dell'ex consigliere regionale, sarà il laboratorio del progetto politico pronto a espandersi oltre i confini comunali.

L'associazione "civica e indipendente" nasce nell'anno delle elezioni amministrative e Napy c'è, richiamando un suo recente slogan. Con tutta probabilità, da questo contenitore nascerà una lista, ma saranno i cittadini a scegliere il candidato sindaco, sfruttando anche gli strumenti della Rete. Oggi è "un'associazione aperta a tutte quelle persone che vogliono sperimentare politiche innovative". Sarà uno spazio di sperimentazione, stando alla mission.

Tre giorni dopo l'archiviazione di un procedimento a suo carico che rischiava di metterlo fuori gioco e invece è finito in una bolla di sapone, Cera junior torna in sella e si cala nell'agone politico, ma non con il simbolo di Forza Italia che lo ha accompagnato alle ultime Regionali.

"Il nome Evviva Sammarco - spiega - nasce dall’obiettivo di uscire dal torpore, dall’immobilismo di questi anni con lo scopo di aprirsi al mondo, alle persone e alle idee, dove tutti si sentano responsabili per il bene pubblico, utilizzando metodi e modi trasparenti ed equilibrati per una gestione del cambiamento duraturo e condiviso".

Napoleone Cera vuole convogliare nel nuovo soggetto "energie civiche, indipendenti, imprenditive e creative, di persone curiose e rispettose dell’altro" per trainare la città "verso il cambiamento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento