rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Politica

Forza Italia, 'più siamo e meglio stiamo' di Cera e un desiderio: Gatta a Roma per tornare in Regione

L'azzurro sammarchese, primo dei non eletti in Consiglio regionale, resta sempre combattivo e mette i 'puntini sulle i': "C'ero prima io"

‘Più siamo e meglio stiamo’ sembra il nuovo allegro motto di Forza Italia. “Inclusiva” com’è diventata piace anche ad un big della provincia di Foggia, Napoleone Cera, primo dei non eletti alle elezioni regionali del 2020, con 4905 voti.

L'azzurro sammarchese saluta con favore l’ingresso del consigliere regionale Paolo Dell’Erba e il ritorno del sindaco di Apricena Antonio Potenza: “Sicuramente arricchiscono il tessuto già forte di Forza Italia”. Non ha ancora avuto modo di parlarci e non c’è stata alcuna riunione per il momento e, così su due piedi, non sa come la pensino, ma sembra già presagire che si potrebbe instaurare una frizzante dialettica interna. “Ben venga quando all’interno di un contenitore come Forza Italia c’è diversità di vedute – afferma Napoleone Cera - Io sono molto inclusivo e plurale. È ovvio che all’interno del partito ci sono varie anime, io sono quella ‘sistolica’, che appartiene a Francesco Paolo Sisto e farò sempre valere le idee principali del partito”.

Con un neologismo coniato all’impronta, definisce la sua ‘corrente’. Passa poi alle metafore calcistiche quando parla di Forza Italia come una squadra: “Il capitano mi pare sia Giandiego Gatta”. E per i nuovi arrivi, secondo lui, funziona proprio come nelle squadre di calcio. Ma non è detto che facciano un po’ di panchina, a giudicare dalle parole del coordinatore Mauro D’Attis in riferimento agli “impegni importanti” che riguarderanno Paolo Dell’Erba e Antonio Potenza. E “con tutto il rispetto” per loro, ‘Napy’ non ha alcuna intenzione di farsi più in là: “È ovvio che io sono in Forza Italia prima di Potenza e che sono il primo dei non eletti in Regione”. Il confronto si preannuncia più vivace in una squadra “plurale, dove ci sono delle teste di serie e vari punti di vista. Accade anche questo quando si è inclusivi”.

Lui scalpita per entrare in Consiglio regionale, disegno che si avvererebbe se mai il ‘capitano’ si candidasse alle elezioni Politiche e fosse eletto: “Avere un parlamentare di Forza Italia e due consiglieri regionali nel Foggiano credo che sarebbe una gran bella vittoria. Me lo auguro”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Italia, 'più siamo e meglio stiamo' di Cera e un desiderio: Gatta a Roma per tornare in Regione

FoggiaToday è in caricamento