Multe parcheggi via Mazzini, Scialoia smonta Buonarota: "Sollecito tardivo e inopportuno"

La nota stampa del segretario provinciale UGL Luigi Scialoia: "Avrebbe dovuto sollecitare le amministrazioni a lui vicine, tenuto conto che anche lui vive in quella strada"

Viale Mazzini

“Pane al pane, vino al vino” si dice a Foggia. E, di certo, il segretario provinciale UGL Chimici Carta e Stampa, Luigi Scialoia, non usa giri di parole in merito all’intervento del Cconsigliere comunale di minoranza, Luigi Buonarota, sulla questione dei parcheggi di viale Mazzini.

Per questo, Scialoia - attraverso una nota stampa - decide di rettificare, puntualizzare e precisare le coordinate della vicenda. Innanzitutto sulla tempistica: “Il 28 ottobre 2014, sollecitato dai residenti di viale Mazzini 40 e 42 ho effettuato un sopralluogo e fatto fotografie della reale situazione”, spiega. Tutto il materiale è stato allegato con le firme dei residenti e depositato all’ufficio Protocollo generale del Comune di Foggia.

Nel fascicolo – all’attenzione del sindaco Landella, del presidente del Consiglio comunale Miranda e dell’assessore ai Lavori Pubblici – la richiesta “era dettagliatamente motivata e, in sintesi, evidenziava il fatto che diversi anni fa vennero effettuato lavori di ristrutturazione del manto stradale con la creazione di zone parcheggio ricavate sui marciapiedi antistanti le abitazioni di viale Mazzini fino al civico 38”.

Lì i lavori si fermarono inspiegabilmente trascurando i civici 40 e 42 posti alla fine del viale. “Per questi motivi i residenti, avendo ravvisato che il manto stradale e pedonale si equivalgono, sono costretti a parcheggiare sul marciapiedi con rischio concreto, come già avvenuto, di multe o di danneggiare le proprie autovetture”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La preoccupazione di Scialoia, portavoce dei residenti della zona, è quindi che “tale sollecito per il tardivo e inopportuno interessamento di modalità propagandistica del consigliere Buonarota - che oltre ad aver pubblicizzato via internet il suo intervento, ha provveduto a depositare copia del comunicato in tutte le buche postale dei civici 40 e 42 – possa danneggiare ed allungare i tempi di esecuzione dei lavori richiesti”. A tal proposito, i residenti “ringraziano il consigliere comunale”, ma “ritengono che avrebbe dovuto interessarsi e sollecitare le passate amministrazioni a lui vicine tenuto conto che anche lui vive in viale Mazzini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento