Quartiere Ferrovia: così Mainiero intende contrastare il degrado e tutelare la sicurezza dei residenti

Mainiero ha formulato e posto all’attenzione del Consiglio Comunale un mozione di indirizzo tesa alla adozione di un’ordinanza contingibile e urgente in materia di tutela della sicurezza urbana e decoro

Il consigliere comunale Giuseppe Mainiero, al fine di individuare misure per prevenire e contrastare il degrado urbano, tutelare la sicurezza urbana e l'incolumità pubblica del quartiere Ferrovia, propone al Consiglio Comunale di adottare una mozione finalizzata alla emissione di una specifica ordinanza da parte del sindaco.

Iniziativa presa dopo le importanti operazioni interforze in atto in zona Stazione e contestualmente alle dichiarazioni del Questore di Foggia che ha paventato l’ipotesi di “sospensione di licenza di esercizi pubblici, ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, laddove dovessero emergere responsabilità anche indiretta dei titolari dei suddetti esercizi alla realizzazione di tali assembramenti pericolosi, ed interesserà altresì, il Comune di Foggia, competente in tal senso, alla valutazione di aspetti di sicurezza urbana, con riferimento alla emanazione di specifiche ordinanze previste dal recente decreto in materia di sicurezza della città, per il superamento di situazioni di grave incuria o degrado o di pregiudizio della vivibilità urbana che, comunque incidono su aspetti inerenti l’ordine e la sicurezza pubblica. In ogni caso, a prescindere da tali provvedimenti non di competenza della Questura, la Polizia di Stato e le altre Forze di Polizia continueranno con determinazione ad assicurare attività specifica nell’intero quartiere, a tutela della cittadinanza intera e dei residenti”.

Per il capogruppo dei Fratelli d’Italia, appare doveroso quindi “che la politica assuma ogni opportuna iniziativa afferente alle proprie prerogative”. Per questo motivo Mainiero ha formulato e posto all’attenzione del Consiglio Comunale un mozione di indirizzo tesa alla adozione, da parte del Sindaco, di un’ordinanza contingibile e urgente in materia di tutela della sicurezza urbana e decoro del quartiere Ferrovia.

Nell’ordinanza sono elencati una serie di divieti: di sedersi, sdraiarsi o dormire sul suolo pubblico o ad uso pubblico, sulla soglia, sulla pavimentazione, sui muretti, sui gradini posti all’esterno degli edifici pubblici e privati, dei monumenti e dei luoghi di culto; sugli spazi verdi e sugli arredi urbani (ivi comprese rastrelliere per biciclette). Il divieto di sedersi di cui alla presente ordinanza non si applica sulle panchine e nelle aree dei pubblici esercizi o aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate all’occupazione di suolo pubblico. Il divieto di sdraiarsi o dormire sulle panchine. Il divieto di consumo di bevande alcoliche di qualsiasi genere nelle strade o piazze pubbliche o aperte al pubblico transito, salvo che detto consumo avvenga all’interno dei locali e delle aree del pubblico esercizio o nelle aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate all’occupazione di suolo pubblico.

Per gli operatori del commercio, previa verifica dei requisiti e delle autorizzazioni così come previsto dalla Legge Regionale 16 aprile 2015, n. 24; il divieto di svolgere attività commerciale in forma itinerante nelle aree di sosta riservate ai mezzi pubblici; sagrati delle chiese e aree antistanti gli edifici pubblici; aree destinate al carico e scarico delle merci; intersezioni stradali e angoli dei marciapiedi.

Il divieto di esporre prodotti alimentari e non al di fuori del proprio esercizio di vicinato evidenziando che l’utilizzo di una maggiore superficie, come nel caso di specie su suolo pubblico, determina l’ampliamento non autorizzato della superficie di vendita del proprio esercizio di vicinato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento