La Foggia a cinquestelle è pronta a prendersi la città: obiettivo Comune, no alla Lega e sì alla società civile

Il 12 ottobre pubblica assemblea all'AltroCinema: "Sarà un incontro aperto alla città" fanno sapere

Rigorosamente in silenzio sui possibili papabili alla carica di sindaco (dalle parti del meetup si fa sapere che non vi è neanche un nome, ancora, e tutti quelli circolati sono destituiti di fondamento), il Movimento 5 stelle si appresta ad aprire la sua campagna elettorale per le elezioni amministrative che attendono Foggia in primavera. Lo farà il prossimo 12 ottobre, con una pubblica assemblea che si svolgerà all’AltroCinema, nei pressi di piazza Duomo. E’ quanto è emerso ieri dalla riunione operativa dei pentastellati nella sede ex Singer di via Arpi. “Sarà un incontro aperto alla città” filtra, “chiunque potrà partecipare e costruire con noi percorso e programma”. Ci saranno tutti gli eletti del Movimento (che potranno così, soprattutto i parlamentari, tornare a “farsi vedere” dai foggiani, riprendendo quel filo con la comunità che rischia di interrompersi se non si dà ad esso una continuità) e si proverà a scrivere il canovaccio della piattaforma programmatica, a partire dalle osservazioni e dalle riflessioni del pubblico.

La formula dovrebbe arricchirsi di contributi diretti della gente che parteciperà e diventa anzitutto il tentativo di “sondare” il terreno e gli umori della comunità nei confronti del Movimento 5 stelle a sette mesi dalle elezioni politiche e dalle scelte obtorto corto compiute per andare al Governo; quindi partire per la lunga traversata che condurrà alle urne 2019. Seguiranno eventi in piazza e sono attesi big.

La sensazione è che su Foggia si voglia fare sul serio; anche da Roma l’attenzione sarebbe massima, il candidato giusto dovrà essere valutato con estrema cura, con un occhio rivolto alla società civile e, probabilmente, a quella parte di società civile che ha a che fare con sicurezza e legalità, due temi che saranno sicuramente il leit motiv della campagna elettorale. Ma non si escludono proposte “interne” (circola il nome di Maria Cassitti, attivista di lungo corso che ha dato la sua disponibilità e che dalla sua ha il fatto di essere una donna e, pertanto, di potersi giocare la carta della “prima donna” al Comune di Foggia; mai nata invece la proposta della consigliera regionale Rosa Barone, che, come da Statuto, ha il suo mandato a Bari da portare a termine). Tutto è molto prematuro, ad ogni modo. Di certo si andrà da soli, primo ed eventualmente secondo turno. Nessuna alleanza sulla scorta del contratto di governo. E d’altronde è scritto a chiare lettere proprio in quel contratto siglato a Roma con Salvini.

Novità di questa campagna elettorale è invece la nuova sezione della piattaforma Rousseau, OpenComuni, che consentirà di snellire e velocizzare i passaggi per la certificazione della lista: “Il meccanismo è semplice – si legge sul Blog delle Stelle-: tutti gli iscritti certificati a Rousseau possono avanzare la loro candidatura a Sindaco e creare una lista invitando altre persone a candidarsi nel ruolo di consiglieri comunali o municipali. Ogni candidato per poter aderire deve accettare l’invito, caricare i documenti richiesti - certificato penale e dei carichi pendenti - e sottoscrivere gli impegni del MoVimento 5 Stelle.

La funzione OpenComuni consente ai candidati Sindaco di gestire in prima persona, direttamente online e in tempo reale il processo di creazione della lista e verificare costantemente che tutti i candidati abbiano provveduto a caricare la documentazione necessaria e che la lista, sulla base dello specifico Comune, soddisfi i criteri richiesti dalla legge, come le quote di genere ed il numero minimo di componenti della lista.

In questo modo, il processo di richiesta di certificazione delle liste sarà più semplice e veloce e non sarà più necessario inviare la documentazione in formato cartaceo. Tutto avverrà all'interno della funzione e basteranno pochi passaggi per creare la lista, caricare tutti i documenti dei candidati e inviarla per la verifica. Per le elezioni amministrative del 2019 le certificazioni inizieranno a partire dal 15 novembre 2018. La richiesta di certificazione deve essere inviata entro il termine perentorio di 30 giorni prima della data di deposito della lista”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento