Politica

Ragazzo muore nel ghetto che brucia. Barone: “Vera emergenza ma Landella non interviene”

Dopo l'incendio divampato la notte scorsa nel ghetto dei bulgari che ha provocato la morte di Ivan Miecoganuchev, la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle chiama in causa sindaco e comune di Foggia

Prima della tragedia avvenuta la scorsa notte nel ghetto dei bulgari, nelle scorse settimane il consigliere regionale di Foggia, Rosa Barone, aveva fatto visita all’insediamento abusivo che sorge a venti chilometri dalla città, tra Borgo Mezzanone e Borgo Tressanti. “Quando visitai il ghetto  denunciai da subito le condizioni di estrema precarietà. In primis, mancava l’acqua e con gli uffici preposti della Regione Puglia, ci siamo attivati per lo meno per consentire alla rete idrica di raggiungere il ghetto.”

DETTAGLI, FOTO E VIDEO DELLA TRAGEDIA

Per l’esponente del Movimento 5 Stelle l’incendio che ha provocato la morte di un ragazzo di venti anni “lascia tutti sgomenti e tristi in una situazione di estrema emergenza”. “Il Comune di Foggia – aggiunge - prenda atto di quanto sta accadendo a pochi chilometri dal centro abitato ed intervenga poiché di sua competenza”.

Inoltre la presenza di circa cento bambini tenuti in pessime condizioni igienico-sanitarie, “lascia davvero attoniti” spiega Barone. “Non è possibile nel 2016 dover vivere in questo modo. Sul caso infatti si sta muovendo anche la procura del minori di Bari e il Garante diritti dell'infanzia della Regione Puglia. Ma ci attiveremo come M5S Puglia anche per interessare la nuova commissione speciale sullo studio dei fenomeni mafiosi e corruttivi, dietro questi ghetti infatti si nascondono sfruttamento e altre forme di delinquenza. Che la nuova commissione deve scongiurare in qualche modo”.

La consigliere regionale pentastellata fa sapere di aver eseguito un accesso agli atti al Comune di Foggia, “per accertarmi che anche il sindaco Landella sia stato richiamato alle proprie responsabilità da parte degli altri enti. Un sindaco che a quanto pare ignora del tutto la situazione di emergenza in cui vivono questi ghetti, in un territorio del comune da lui amministrato, quando non c'è più tempo di aspettare”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo muore nel ghetto che brucia. Barone: “Vera emergenza ma Landella non interviene”

FoggiaToday è in caricamento