Politica Zapponeta

Tragedia Zapponeta, il sindaco: “Niente opere sul Corso, la Provincia non ha liquidità”

Così il sindaco dopo la morte della 18enne di Manfredonia: “La Provincia ci ha comunicato che non ha liquidità e non può affrontare nessuna spesa se non il rifacimento della segnaletica stradale”

Il Comune chiama, la Provincia risponde “picche”. Dopo la tragica morte della diciottenne di Manfredonia, travolta e uccisa da una macchina in corso Manfredonia a Zapponeta, il sindaco Riontino ha chiesto e ha ottenuto un incontro con la Provincia (ente competente della strada in questione), che si è tenuto nella mattinata di venerdì. Il primo cittadino zapponetano ha esposto la pericolosità della strada dove di notte macchine, tir, camion sfrecciano ad alta velocità.

IL SINDACO DI ZAPPONETA: “L’intervento di opere stradali non è più rinviabile. Abbiamo pensato a varie soluzioni, e tra queste, la soluzione che ha unito i due enti, è stata la creazione di rotonde all’inizio e alla fine del paese. Ma rimane solo un’idea e una bella proposta perché la Provincia ci ha comunicato che non ha liquidità e non può affrontare nessuna spesa se non il rifacimento della segnaletica stradale.

Noi però non ci arrenderemo, ci batteremo fino all’ultimo per vedere realizzata un’opera che è fondamentale e necessaria per la sicurezza e l’incolumità delle persone. Saremo sempre alla porta della Provincia per rientrare negli interventi indispensabili quando le risorse saranno nelle disponibilità dell’ente provinciale. Intanto, ora ci adopereremo nell’espletamento delle pratiche per l’installazione di un autovelox su Corso Manfredonia, con segnaletica luminosa e visiva che ne consegue, cercando già così di distogliere gli automobilisti dal correre e riportando una normalità stradale, che di notte sul nostro corso ormai non si ha più”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia Zapponeta, il sindaco: “Niente opere sul Corso, la Provincia non ha liquidità”

FoggiaToday è in caricamento