Minoranze linguistiche, De Leonardis strappa una promessa da 90mila euro

Il consigliere regionale Giannicola De Leonardis ha ritirato l’emendamento. Fondo verrà incrementato e progetti a rischio salvati

Celle San Vito (Foto di Ennio Mascia)

Sulle minoranze linguistiche il consigliere regionale Giannicola De Leonardis, nell’ambito della seduta dedicata alla prima variazione e assestamento di Bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2015, ha ritirato l’emendamento che mirava a ottenere un sostanzioso incremento della dotazione finanziaria per il 2015, atta a promuovere iniziative a tutela delle lingue minoritarie in Puglia, come previsto dalla legge regionale n. 5/2012, dopo la riduzione annunciata ad appena 10mila euro, che avrebbe di fatto compromesso la realizzazione dei 28 progetti presentati nel gennaio scorso e disatteso completamente lo spirito e le finalità della legge stessa

A convincere l’esponente del Nuovo Centrodestra è stato l’impegno espresso pubblicamente dal presidente, Michele Emiliano, e dall’assessore al Bilancio, Raffaele Piemontese, sia di incrementare il fondo di 90mila euro, che di ‘salvare’ i progetti a rischio presentati dai comuni di Calimera, Castrignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Martano, Martignano, Melpignano, Soleto, Sternatia, Zollino, San Marzano di San Giuseppe, Chieuti, Casalvecchio di Puglia, Celle di San Vito e Faeto. “Un primo successo che dovrà essere confermato da azioni e comportamenti coerenti” ha concluso De Leonardis

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento