Politica

La solidarietà di Antonio Pepe al parlamentare dell'Udc Angelo Cera

La lettera minatoria rivolta anche ai suoi due figli, è giunta alla vigilia del voto di fiducia al Governo Berlusconi. Non si escludono odi e rancori personali

All'indomani della lettera minatoria consegnata all'On. Angelo Cera, arriva la solidarietà del presidente della Provincia Antonio Pepe.

“All’On. Angelo Cera e alla sua famiglia vanno la mia vicinanza e la mia solidarietà, personali, politiche ed istituzionali, per le gravi minacce ricevute. Ogni tentativo di avvelenare il dibattito politico sarà respinto con forza e determinazione. Invito pertanto l’amico e collega Cera a non lasciarsi intimidire e ad andare avanti nella sua attività al servizio del Paese e del territorio di Capitanata. Siamo certi che le forze dell’Ordine e la Magistratura, cui va la nostra stima e la nostra gratitudine, sapranno far luce su questo gesto sconsiderato e vigliacco”.

La lettera conterrebbe minacce di morte al parlamentare Udc e ai suoi due figli, Nicola e Napoleone. Tante le ipotesi  formulate dai Carabinieri del Comando di San Giovanni Rotondo. Il fatto che le minacce siano arrivate alla vigilia del voto di fiducia a Berlusconi fanno riflettere gli inquirenti. Non sono da escludere rancori ed odi personali.

"Sono preoccupato del clima che si e' venuto a creare - sottolinea l'onorevole centrista - sono convinto che le forze dell'ordine sapranno fare chiarezza su questo vile gesto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La solidarietà di Antonio Pepe al parlamentare dell'Udc Angelo Cera

FoggiaToday è in caricamento