Comunali Apricena, Lacci: “Lavoriamo per dare proposte e risposte concrete ai cittadini”

Michele Lacci, candidato sindaco di Apricena della Lista 'DemocraticaMente', lancia l'idea del Piano Straordinario del Lavoro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il candidato sindaco Michele Lacci della lista del centrosinistra 'DemocraticaMente', propone il Piano Straordinario del Lavoro come piattaforma per creare sviluppo e aiutare le famiglie in difficoltà: "E' una misura programmatica che prevede delle proposte immediate per dare subito ossigeno ai cittadini che pagano quotidianamente l'effetto della crisi e che presenteremo a breve".

"Saranno interessati tutti i settori produttivi dell'economia locale: dall'agricoltura al settore lapideo, passando per l'artigianato e l'imprenditoria della nostra città. C'è una necessità di ridistribuire ricchezza e dignità alle famiglie; per questo, nel Piano Straordinario del Lavoro, abbiamo inserito un metodo di supporto ai cittadini: il microcredito ai nuclei familiari, un modo per sostituire l'assistenzialismo puro, tramite un prestito a tasso zero con fondi comunali che recupereremo dalla riduzione delle indennità di Giunta e dall'abolizione dello Staff del Sindaco."

"Stiamo costruendo un programma rivoluzionario per Apricena, con proposte e risposte realizzabili alle richieste che riceviamo dai disoccupati, dai giovani, dai lavoratori e dagli imprenditori. La nostra Città deve diventare un posto dove la qualità della vita di tutti migliorerà", conclude il candidato sindaco di Apricena.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento