Mi.Mo. – I cittadini Migliorano la Mobilità

Entro il 17 ottobre, tutti i cittadini che hanno voglia di partecipare attivamente all’iniziativa possono iscriversi inviando la scheda d’iscrizione.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Entra nel vivo il percorso di “Partecipazione nei processi di miglioramento della mobilità” denominato Mi.Mo. I cittadini Migliorano la Mobilità.
Mi.Mo. è un percorso di valutazione dei servizi di trasposto pubblico locale (TPL) con la collaborazione dei cittadini. L’oggetto della valutazione sono tre tratte-campione:
1)   Zona Bari: treno Mola di Bari – Molfetta (Trenitalia)
2)   Zona Foggia: treno Foggia – Lucera (Ferrovie del Gargano)
3)   Zona Foggia: treno Foggia – Manfredonia (Ferrovie del Gargano)

La valutazione dei servizi verrà condotta da gruppi di cittadini volontari, che, con il supporto di alcuni esperti, osserveranno direttamente i servizi, intervisteranno i responsabili delle aziende di trasporto e formuleranno pareri e proposte di miglioramento alle aziende stesse.
Entro il 17 ottobre, tutti i cittadini che hanno voglia di partecipare attivamente all’iniziativa possono iscriversi inviando la scheda d’iscrizione.

Mi.Mo. è un’iniziativa Formez PA, in collaborazione con l’Assessorato alle Infrastrutture Strategiche e alla Mobilità della Regione Puglia, nell’ambito del progetto “E.T.I.C.A. pubblica nel sud: migliorare le performance, accrescere la trasparenza attraverso le nuove tecnologie” proposto e finanziato dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Maggiori informazioni: https://mobilità.regione.puglia.it
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento