Salvini rivuole le Province, lettera ai sindaci: "Così continuerò la mia battaglia"

Il senatore della Lega ha scritto a 7.431 sindaci sotto i 20mila abitanti per confermare la propria vicinanza agli amministratori locali e annunciare che continua la battaglia per ripristinare le Province

Il senatore Matteo Salvini ha scritto a 7.431 sindaci sotto i 20mila abitanti per confermare la propria vicinanza agli amministratori locali, dopo i 14 mesi di attività al ministero dell’Interno, e annunciare che continua la battaglia per ripristinare le Province. Lo fa sapere l'ufficio comunicazione dell'ex Ministro leghista.

“Ho messo tutto me stesso per valorizzare al meglio gli enti locali” ha scritto Salvini. “Sono felice di alcuni finanziamenti ad hoc come le nuove risorse per la videosorveglianza, Spiagge Sicure, Laghi Sicuri, Scuole Sicure, fino ai fondi erogati contro il maltrattamento degli animali. Soprattutto, ho cercato di essere un interlocutore il più possibile attento e costante. Sono soddisfatto, per esempio, del supporto che gli uffici del Viminale hanno fornito agli amministratori per utilizzare al meglio i circa 400 milioni erogati a favore dei Comuni sotto i 20mila abitanti come il Tuo. È stato un felice esperimento di sinergia tra centro e periferia, anche dal punto di vista dei rapporti, che spero non venga interrotto. Non sono più vicepremier e ministro, ma continuerò a lavorare in Parlamento per gli enti locali e per il territorio. Già a partire dalla prossima manovra finanziaria mi spenderò in prima persona per evitare tagli o scelte che potrebbero avere ricadute negative. E poi ci impegneremo per non tornare ad un’immigrazione fuori controllo, che troppo spesso aveva ricadute drammatiche sulle città - soprattutto quelle piccole - e che costringeva troppi amministratori a subire delle scelte prese dall’alto, senza condivisione. Intendo continuare la battaglia per dare sempre maggiori potere, tutele e dignità ai sindaci, che guidano la comunità grazie a un preciso mandato popolare, lavorando anche per restituire competenze, legittimità ed efficienza alle Province, che in alcuni territori erano l’unico collegamento fra Comuni e resto del mondo”.

La Lega è sempre stata per il superamento della Legge Delrio, che ha declassato le Province ad enti di secondo livello. Di diverso parere Pd e M5S. Quest'ultimo le vorrebbe cancellate totalmente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento