Arresti nel leccese, spunta la foto di Casanova con un indagato. Il leghista con casa a Lesina: "Vi denuncio"

Nicola Guido Stefanelli, sindaco di Scorrano, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, fotografato sul palco assieme all'europarlamentare della Lega. Casanova: "Accostamenti privi di fondamento"

Un indagato per mafia a sostegno di Massimo Casanova, il “leghista” del Sud, con casa a Marina di Lesina, eletto all’Europarlamento lo scorso 26 maggio? La notizia la riportano oggi alcuni quotidiani nazionali, mettendo in relazione tal Guido Nicola Stefanelli, sindaco di Scorrano e indagato nell’ambito dell’operazione  “Tornado” nel leccese che ha portato a trenta ordinanze di custodia cautelare per associazione di tipo mafioso, con l'elezione di mister Papeete. Colpa di una foto delle settimane scorsa presumibilmente che ritrae lo stato maggiore della Lega con Roberto Marti, Rossano Sasso e lo stesso Casanova su un palco assieme a Stefanelli. Da qui alla correlazione in termini politico-elettorali è stato un attimo. Tanto da far scrivere a Rosa Barone, consigliera regionale M5S: “Tra gli indagati per concorso esterno in associazione mafiosa il sindaco di Scorrano, Guido Nicola Stefanelli, che solo qualche settimana fa abbiamo visto festeggiare la vittoria di Casanova in Europa assieme ad esponenti della lega pugliese .Fa bene oggi il ministro Salvini a gioire per questo duro colpo inferto alla Sacra Corona Unità. Mi aspetto però una maggiore attenzione prima di far salire tutti sul carro del vincitore”.

Oggi arriva la risposta di Casanova, che su Facebook minaccia azioni legali: “Sono assolutamente privi di fondamento accostamenti tra il sottoscritto e alcune vicende giudiziarie che stanno interessando altre persone. Per questi motivi, ove se ne presentassero i profili, promuoverò azioni legali a tutela della mia persona. Per il resto – conclude-, come ho sempre fatto, continuo a lavorare a cose concrete e per il Sud”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento