Politica Manfredonia

Manfredonia: l’Udc lascia la maggioranza. Sotto accusa Angelo Riccardi

Il primo cittadino sarebbe venuto meno ai patti siglati a inizio legislatura. A Troiano e Spagnuolo non va giù l'idea che il sindaco si sia schierato al fianco dei transfughi

A Manfredonia l’Unione di Centro ha preso una decisione in merito alla querelle scoppiata nelle scorse settimane con il sindaco Angelo Riccardi, sulla posizione degli ex Giandolfi e Dicembrino e sulla scarsa rappresentanza e considerazione dello scudocrociato in maggioranza. I consiglieri Troiano e Spagnuolo, fedeli ad Angelo Cera, abbandonano i banchi della maggioranza e si trasferiscono all’opposizione.

I consiglieri denunciano la distanza che li separa dalle scelte dell’amministrazione e l’atteggiamento irrispettoso del primo cittadino, il quale, schierandosi apertamente con quelli che il parlamentare sammarchese definisce transfughi, sarebbe venuto meno ai patti di inizio legislatura.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredonia: l’Udc lascia la maggioranza. Sotto accusa Angelo Riccardi

FoggiaToday è in caricamento