rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica Manfredonia

“Nessuna incompatibilità”, Rotice replica al suo ex legale Prencipe: “Basta con il terrorismo mediatico”

Il sindaco di Manfredonia replica all'esposto presentato dai consiglieri di minoranza: "In quel dettagliato elenco divulgato trionfalmente urbi et orbi, non sussiste alcuna situazione di incompatibilità o conflitto d'interesse, poiché, carte alla mano sono state attivate già da tempo le attività per rimuovere ogni situazione conflittuale”

"A Manfredonia effettivamente ci sono incompatibilità e conflitti d'interesse; ma non è quella tecnica mia da sindaco della città, bensì quella etica e morale dell'Avv. Gaetano Prencipe, lautamente mio legale per oltre vent'anni che continua (come fatto in campagna elettorale), in barba a qualunque norma deontologica, ad utilizzare atti amministrativi e situazioni personali di sua conoscenza professionale per condurre un'azione politica denigratoria in totale mancanza di argomenti di cui discutere per il futuro della città". Comincia così la replica del sindaco di Manfredonia Matteo Rotice all'esposto presentato dai consiglieri di minoranza nel quale hanno fatto rilevare che la dichiarazione sostitutiva dell’atto notorio resa dal primo cittadino circa la “insussistenza di cause di incandidabilità, ineleggibilità, incompatibilità e inconferibilità, rese ai sensi delle vigenti norme”, non corrisponderebbe alla realtà dei fatti. 

"Ma, anche stavolta, così come in campagna elettorale, ha fatto l'ennesima magra figura", commenta Rotice, che aggiunge: "In quel dettagliato elenco divulgato trionfalmente urbi et orbi, non sussiste alcuna situazione di incompatibilità o conflitto d'interesse, poiché, carte alla mano (che non sono nelle disponibilità dell'Avv. Prencipe a cui ho revocato tutti i mandati fiduciari) sono state attivate già da tempo le attività per rimuovere ogni situazione conflittuale, come previsto per legge. Pensano davvero di fare così opposizione? Devono smetterla con questo perenne clima di sospetto e di terrorismo mediatico per distogliere i cittadini -finalmente liberi da decenni di loro mala gestio -dalla soddisfazione di avere un'amministrazione operativa e competente che, a meno di un mese dal suo insediamento, ha ridato con i fatti vitalità e decoro a Manfredonia". 

Il sindaco conclude: "Mi riservo di attivare ogni azione presso ogni Istituzione od organismo perché siano valutati gli atti depositati sotto ogni profilo legale e deontologico".

https://www.foggiatoday.it/politica/esposto-contro-sindaco-manfredonia-rotice-incompatibile-sindaco.html

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Nessuna incompatibilità”, Rotice replica al suo ex legale Prencipe: “Basta con il terrorismo mediatico”

FoggiaToday è in caricamento