Politica Lesina

La furia del maltempo si abbatte su Lesina, raccolti distrutti e agricoltori in ginocchio: "Attivare lo stato di calamità"

L'europarlamentare leghista chiede che si metta in moto l'iter per la declaratoria dello stato di calamità presso il competente ministero: "Danni incalcolabili ad animali, produzione e attrezzature"

“La bomba d’acqua che si è abbattuta la notte scorsa su Lesina, in provincia di Foggia, ha compromesso irrimediabilmente l’economia agricola del territorio, mettendo in ginocchio la quasi totalità dell’aziende i cui raccolti, in particolare pomodori, sono andati distrutti sotto la furia dei 160 millimetri d’acqua che si sono riversati sull’hinterland lesinese in meno due ore. Un numero che rende da sé l’eccezionalità dell’evento atmosferico se si considera che parliamo di un territorio dove la pioggia si attesta mediamente sui 200 millimetri all’anno", è quanto dichiara l'europarlamentare della Lega Massimo Casanova. 

"Chiedo pertanto, ufficialmente, che il Comune di Lesina si attivi con urgenza nei confronti della Regione Puglia a che si metta immediatamente in moto l’iter per la declaratoria dello stato di calamità presso il competente Ministero. L’economia lesinese e della Capitanata vive per la gran parte di agricoltura e di allevamento, altro settore straordinariamente colpito dalla furia del maltempo, con danni incalcolabili ad animali, produzione ed attrezzature. 

Personalmente - conclude Casanova - ho già interessato della problematica i nostri parlamentari affinché se ne facciano portavoce presso il Governo centrale. Già nelle prossime ore mi metterò in contatto con il commissario di Lesina, che mi riferiscono essere donna attenta al territorio, per mettermi a disposizione e supportare come riterrà necessario l’azione amministrativa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La furia del maltempo si abbatte su Lesina, raccolti distrutti e agricoltori in ginocchio: "Attivare lo stato di calamità"

FoggiaToday è in caricamento