Dai rifiuti all'energia, Gianfranco Di Sabato vuole 'rivoluzionare' San Severo: "Pronti ad un Comune a 5 stelle"

Piano energetico comunale, reddito energetico, lotta agli ecomostri, aree verdi: tutti i punti inseriti nel programma del candidato sindaco pentastellato

Prende forma il programma del MoVimento 5 Stelle a San Severo. "Il M5S - spiega il candidato sindaco, Gianfranco Di Sabato- nasce con una forte identità ambientale. Infatti il significato delle stelle è: acqua pubblica, mobilità sostenibile, sviluppo sostenibile, connettività e ambiente. Per noi è un tema importantissimo, ecco i progetti fondamentali che, come amministrazione a 5 stelle, vogliamo perseguire".

Piano energetico comunale

Il piano energetico comunale è uno strumento con cui misurare i consumi energetici cittadini. Analizzando i dati è possibile pianificare delle azioni di risparmio rispetto ai combustibili fossili tradizionali. Attraverso questo strumento vogliamo incentivare il ricorso alle fonti rinnovabili, così da migliorare la qualità ambientale della città.

Reddito energetico

Il reddito energetico vuole essere ulteriore strumento di risparmio per i cittadini che potranno gratuitamente risparmiare fino a 200 euro all’anno. Questo progetto si basa su un fondo pubblico che serve per finanziare l’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti delle case dei cittadini, a partire da quelli con redditi più bassi, ma destinato a tutti. La produzione di energia in più viene venduta alla rete che alimenta il fondo pubblico comune per l’installazione di nuovi impianti, così da creare un circolo virtuoso. (es. Porto Torres)

Digitalizzazione della raccolta differenziata: tariffa puntuale

Vogliamo riaffermare un concetto semplice ed equo: chi differenzia paga meno. Attualizzare questo pensiero vuol dire personalizzare la raccolta differenziata in modo che sia possibile premiare chi segue le regole e penalizzare chi non lo fa.

Esistono diversi sistemi di raccolta rifiuti, quello che vogliamo implementare consiste nell’installazione di isole ecologiche intelligenti accessibili tramite tesserini personalizzati che permettono di pesare, di volta in volta, i rifiuti conferiti. Queste postazioni saranno munite di videosorveglianza con lo scopo di evitare usi impropri del sistema.

Sistema di gestione ambientale EMAS

L’EMAS è un sistema comunitario di eco-gestione a cui possono aderire volontariamente le imprese e le organizzazioni, sia pubbliche che private. Vogliamo applicare tale strumento al Comune di San Severo al fine di valutare e migliorare la propria efficienza ambientale.

 L’EMAS è principalmente destinato a fornire alle organizzazioni, alle autorità di controllo ed ai cittadini uno strumento attraverso il quale è possibile avere informazioni sulle prestazioni ambientali delle organizzazioni.

Aree verdi Via Fortore e Parco “Baden Powell”

Le aree verdi presso via Fortore e il parco Baden Powell saranno riqualificate e attrezzate per rispondere meglio alle necessità dei tanti sanseveresi che riconoscono quest’area come sito per attività all’aperto, puntando così  costruire una rete di servizi sportivi. Vogliamo promuovere una gestione condivisa del parco tra Comune, associazionismo e privati.

Abbiamo pensato a progetti di riqualificazione all’interno dell’area parco, tra cui l’inserimento di strutture per  attività ricreative da concedere a privati  che si prendano cura, in aggiunta al Comune, del verde pubblico.

Risulta necessaria  la piantumazione  di ulteriori alberi, arbusti e piante. Per questo motivo favoriremo un registro di donazioni di verde pubblico: ad es., i privati potranno dedicare un albero nel parco ad un proprio caro o alla collettività. Ancora, gli alberi che saranno espiantati per motivi di sicurezza pubblica dovranno necessariamente essere reimpiantati nel parco Baden Powell.

Accordo intercomunale per la protezione dell’Alto Tavoliere da eco-mostri

Sempre più frequentemente il nostro territorio è stato oggetto di attacchi speculativi riguardanti il settore ambientale. Le dimensioni di certe tipologie di impianti comportano un impatto  ambientale che interessa differenti territori comunali, per questa ragione diviene necessario un accordo intercomunale per far fronte collettivo a quest’ultimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento