Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Gino Lisa scalo di interesse nazionale? M5S pungola Emiliano: "C'è tempo fino al 31/12"

L’aeroporto di Foggia potrebbe rientrare tra gli scali di rilevante interesse nazionale: il decreto 201/2015 potrebbe consentire il ripescaggio definitivo degli unici due scali rimasti fuori, Foggia e Forlì

L’aeroporto Gino Lisa di Foggia potrebbe rientrare tra gli scali di rilevante interesse nazionale, recuperando così il ruolo strategico perso due anni fa. Per farlo c’è tempo fino al 31 dicembre, data ultima prevista dal decreto 201/2015 emanato dal presidente della Repubblica, che consentirebbe il ripescaggio definitivo degli unici due scali rimasti fuori, Foggia e Forlì.

“Per permettere però al “Gino Lisa” di beneficiare di questa opportunità, concessa agli scali con precisi requisiti di continuità territoriale, è necessario che sia la Regione a presentare la richiesta" spiega laconsigliera regionale del Movimento 5 Stelle Rosa Barone, che sottolinea come “l’attuale giunta regionale si porrebbe in questo modo in discontinuità con il passato, quando la giunta guidata dall’allora Presidente Vendola l’ignoró”.

LEGGI ANCHE: GINO LISA, EMILIANO SCRIVE AD ADP

L’istanza per il ripescaggio va consegnata entro il 31 dicembre corredata da un piano tecnico-politico, così come prevede la norma transitoria voluta due anni fa dal ministro Lupi, proprio ieri Emiliano avrebbe manifestato la disponibilità della Regione a concretizzare la cosa. "L'aeroporto Gino Lisa ha tutte le carte in regola per accedere ai servizi aeroportuali pagati dallo Stato – continua la Barone - Emiliano getti il cuore oltre l'ostacolo, cercando di impegnarsi davvero per questo territorio anziché pensare a carriere nella segreteria del suo partito". 

"A parte i buoni propositi espressi verbalmente mi aspetto un impegno concreto in tempi rapidi da parte del Presidente e della sua Giunta, compreso Giannini, affinchè il Gino Lisa rientri tra le priorità della Regione e a questo punto recuperi una centralità anche a livello nazionale; non vorremmo che il poco tempo a disposizione, diventasse una scusante per evitare il dialogo con il Ministero.”

La consigliera foggiana conclude sottolineando i meriti e la qualità del lavoro del comitato foggiano Vola Gino Lisa, che ha messo a disposizione un documento presentato in occasione della conferenza stampa Aeroporto Gino Lisa - Mobilità, Sviluppo e Occupazione per la Capitanata. “Documento - conclude Barone - inviato anche al Presidente Emiliano e alla sua giunta, che ci auguriamo ne prenda visione dal momento che analizza in una reale e concreta visione di insieme, il reale sviluppo di cui necessita urgentemente il territorio foggiano.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gino Lisa scalo di interesse nazionale? M5S pungola Emiliano: "C'è tempo fino al 31/12"

FoggiaToday è in caricamento