Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Tsipras seduce anche Foggia, con Volpe si apre il cantiere dell’altra sinistra

Il leader ellenico che sogna "L'Altra Europa" fa proseliti anche in Capitanata. Verso la raccolta firme in vista delle Europee. Volpe: recuperiamo militanti delusi. Civatiani Pd in tumulto

L’altra sinistra è con Tsipras. Quella che vuole un’altra Europa, dei diritti e non dei poteri forti; quella che rifiuta l’euroscetticismo ma alla Germania chiede di porre fine all’austerità, sospendere il fiscal compact ed avviare subito un programma di ricostruzione economica; quella nata sulle macerie cruente del default ellenico, di una Grecia capitolata sotto la scure della Troika: il primo “figlio” della crisi è lui, Alexis Tsipras, leader di Syriza e candidato per il partito della Sinistra Europea alla presidenza della Commissione UE alle prossime europee 2014.

Il suo proselitismo giunge anche in Italia, in Capitanata: 150mila firme fino al 15 aprile per creare una lista a suo sostegno. Minimo 2mila dai territori, Foggia compresa, ma “auspichiamo di andare anche oltre” fa sapere il professore ed archeologo Giuliano Volpe, ex rettore dell’Università dauna, già candidato nelle liste per il parlamento italiano con la SEL di Nichi Vendola ed oggi coordinatore del comitato provinciale “L’Altra Europa con Tsipras” presentato oggi in conferenza stampa al Palazzetto dell’Arte.

E’ stato proprio il governatore pugliese Vendola ad aver dato una grossa mano alla diffusione anche in Italia del seme politico Tsipras laddove, nel recente congresso nazionale di SEL, ne ha sposato in pieno la linea, marcando così distanza da un Pd più orientato a seguire le orme del PSE. Nella circoscrizione Sud sarà candidato il segretario regionale e commissario provinciale a Foggia, Gano Cataldo, ed un giovane del link studentesco di Bari Claudio Ricci. Capolista Barbara Spinelli. In un primo momento pare che lo stesso governatore pugliese potesse correre col nuovo cantiere Tsipras ma regola imporrebbe che chi ha ricoperto incarichi istituzionali regionali e nazionali negli ultimi due anni non possa candidarsi.

L’appello è alla sinistra tutta. “Auspichiamo che non resti solo una lista elettorale ma l’avvio di un cantiere che raccolga in sé la sinistra tutta, militanti e delusi, intellettuali ed operai,  studenti, mamme, padri, tutti coloro che non rigettano l’idea di Europa ma premono e sperano in una unione sociale ed economica, prima che monetaria, nel solco di Altiero Spinelli” dichiara a Foggia Today Volpe, che invita a guardare con attenzione alla prossima scadenza elettorale: “Tsipras è una speranza. L’Europa è più vicina al Sud di quanto si pensi, le elezioni europee non vanno sottovalutate. Sembrano fisicamente distanti, lontane ma è proprio da lì che dipenderà il nostro destino” continua l’ex rettore.  

A presentare il cantiere alternativo al PD, oltre a Volpe, c’è Barbara Consenti, moglie di Giorgio Cislaghi, segretario a Foggia del circolo “Che Guevara”, ed i due giovani Raffaele Carella e Raffaele Falcone. Lo ascoltano il vendoliano Fedele Cannerozzi ma anche qualche volto Pd. Tra questi c’è Alessandro Licusati, civatiano di ferro tra i primi supporters di Lorenzo Frattarolo alle recenti primarie. “Da tempo con Lorenzo lottiamo all’interno del Pd affinchè il partito sposti la barra più a sinistra.

Gli ultimi 5 anni sono stati emblematici: il Pd ha rincorso candidati non di sinistra, Mongelli e Marasco, annacquando la sua stessa identità. Ecco perché il Pd di Capitanata è perdente.” L’area civatiana è in tumulto, pezzi del Pd potrebbero travasarsi nel nuovo cantiere che non vuole essere minoritario ma aggregante di larghe frange di ceto politico e di pezzi della società. Già in vista delle prossime amministrative? “Magari” dichiara Cannerozzi, che ammette “Ci stiamo lavorando. Il risultato delle primarie ha lasciato strascichi di profondo disagio nella sinistra”.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tsipras seduce anche Foggia, con Volpe si apre il cantiere dell’altra sinistra

FoggiaToday è in caricamento