menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emiliano fuori dal PD, il foggiano Frattarolo al fiele: "E' la fine di un equivoco"

La dichiarazione del componente della direzione regionale pugliese a commento della decisione del governatore pugliese di non rifare la tessera dopo la sentenza della Corte costituzionale e l'azione disciplinare del Csm

“Il mancato rinnovo della iscrizione al Partito Democratico da parte di Michele Emiliano rappresenta la fine di un equivoco". Lo dichiara il componente foggiano della direzione regionale pugliese Lorenzo Frattarolo commentando la decisione del governatore pugliese di non rifare la tessera dopo la sentenza della Corte costituzionale e l'azione disciplinare del Csm.
“Non valuto le motivazioni addotte dal presidente della Regione” continua Frattarolo “e non ritorno alle molte ragioni per le quali, insieme a tanti iscritti ed elettori del Pd, ho stentato a vedere in Emiliano non dico un dirigente, ma anche un semplice militante o simpatizzante del nostro partito.”
“Questa stagione nuova” dice ancora l’esponente dem “va affrontata con lucidità e concretezza, senza umoralità e pressappochismi. Si deve riflettere, ad esempio, sull’idea di anticipare al 2019 le primarie per il presidente della Regione. Idea incongrua ieri che sarebbe grottesca oggi.”
“Il percorso comune del Pd con Michele Emiliano” conclude Frattarolo “non deve essere rinnegato o interrotto. Ma va sicuramente rifondato e ripensato alla luce di questi fatti nuovi.”
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Attualità

"L'antimafia non si fa così". A Foggia compleanno amaro della legge 109. "Senza visibilità per i beni confiscati, lo Stato ha vinto ma nessuno lo sa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento