Costa sul patibolo di Lega e Pd. Il Governo delle Semplificazioni va a due velocità sulla linea Pescara-Bari

L'europarlamentare Massimo Casanova, senza mezzi termini, invita il ministro dell'Ambiente a risolvere il "pasticcio" e, in caso contrario, a dimettersi. Anche i Dem di Capitanata se la prendono con il dicastero

"Costa si faccia carico immediatamente della questione e superi questo pasticcio. Diversamente si dimetta". È tranchant l'europarlamentare della Lega Massimo Casanova, componente della commissione Trasporti, eletto al Sud e di casa a Lesina, che interviene sul raddoppio della linea Pescara-Bari, preconizzando che la tratta Termoli Lesina, unica in Italia a binario unico, di questo passo possa mantenere il suo primato. "I cittadini pugliesi continuano ad essere sbeffeggiati dalla burocrazia".

Regna il caos sull'opera: la Commissione Via-Vas ha espresso parere negativo relativamente alla compatibilità ambientale del lotto 2-3 Termoli Ripalta (Rete Ferroviaria Italia, proponente del progetto, ha chiesto il riesame e inviato integrazioni); il ministero dei Trasporti ha approvato il progetto definitivo e inserito l'alta capacità Pescara-Bari nell'elenco delle 130 opere strategiche di Italia Veloce come confermato oggi dal premier Conte alla presentazione del decreto Semplificazioni che "fa correre il Paese" e "sblocca una volta per tutte i cantieri".

"A che gioco giocano?" si domanda oggi l'europarlamentare della Lega che parla di una "confusione agghiacciante" e invoca l'intervento della Presidenza del Consiglio e anche una maggiore attenzione da parte di Rfi  ("Non vorremmo che per interventi fondamentali per il territorio ma che l’azienda non ritiene utili o troppo onerosi si procedesse con superficialità nella presentazione e nell’accompagnamento dei progetti presso la commissione VIA").

La connotazione giallorossa del governo non impedisce al Pd di Capitanata di contestare l'operato del ministero: "È un nostro diritto di foggiani e pugliesi reclamare che il Governo realizzi il raddoppio della linea ferroviaria Adriatica nel tratto compreso tra Lesina e Termoli, per noi assurta a simbolo della differenza e della distanza tra il nostro territorio e quelli immediatamente a nord del Fortore. Rendere questo diritto esigibile è compito del ministro dell'Ambiente Costa e della struttura ministeriale, che a noi appare più incline ad utilizzare i cavilli burocratici e non la competenza tecnica. Anche a dispetto della volontà del Governo, di cui è parte il ministro Costa, che ha inserito appena ieri quest'opera tra le priorità strategiche per il rilancio del Paese. È inaccettabile continuare a subire i danni che derivano dai ritardi e dalle bizze della burocrazia ministeriale, peraltro incapace perfino di rispettare i termini che essa stessa pone". I Dem della provincia di Foggia promettono di fare tutto quanto in loro potere per far sì che il ministero assuma "una linea d'azione costruttiva e operativa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Interviene anche il consigliere regionale dello stesso partito Paolo Campo: "Il ministro dell'Ambiente Costa si faccia carico dell'obiettivo strategico fissato dal Governo di cui è parte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

  • Foggia, furto choc nella sede elettorale della Parisi-De Sanctis: rubata pistola a finanziere, forse è stato narcotizzato

  • Referendum costituzionale 20 - 21 settembre: cosa e come si vota

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento