"A Liliana Segre la cittadinanza onoraria di Foggia", De Sabato lancia la proposta: "Odio e razzismo dilagano"

L'idea è del presidente dell'associazione "Possibili scenari", che aveva già sollecitato il sindaco Landella all'istituzione di una commissione comunale contro l'odio e il razzismo in occasione della presentazione,a Foggia, di 'Italia Viva'

“L’emergenza  razzismo non è un’invenzione ma un dato di fatto certificato dai numerosi episodi di intolleranza  sparsi  in tutto il nostro  Paese e purtroppo come riportato dalle cronache locali anche nella nostra città. Le misure di contrasto sono inadeguate e non vengono adottate con l’urgenza che meritano. Per questo il presidente dell’associazione ‘Possibili Scenari – Uniti da Foggia’, Antonio De Sabato, chiede che sia messa all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunali di Foggia la proposta di “Istituire una commissione speciale per il contrasto ai fenomeni dell’intolleranza, del razzismo, dell’antisemitismo e dell’istigazione all’odio e alla violenza”,  per sollecitare ogni livello politico ad attivarsi con politiche locali e globali coerenti ed urgenti per ricucire il tessuto lacerato dall’imbarbarimento quotidiano”. La proposta contiene anche l’istanza di concedere la cittadinanza onoraria di Foggia alla senatrice a vita Liliana Segre.

Civico, sostenitore della proposta politica di Matteo Renzi e già candidato al consiglio comunale con la lista ‘Senso Civico’, Antonio De Sabato  lo aveva preannunciato in occasione della presentazione di ‘Italia Viva’ a Foggia, con Ettore Rosato, nelle ore immediatamente successive alla bocciatura di una commissione similare a livello nazionale. In quella circostanza il sindaco di Foggia, Franco Landella, presente alla manifestazione renziana (“per un saluto” ha dichiarato), aveva manifestazione sostanziale assenso.

La proposta “impegna Sindaco e Giunta a predisporre entro 6 mesi iniziative che vadano nella direzione della riduzione degli episodi   e garantire i diritti previsti dalla Costituzione e il rispetto della legge italiana; intensificare il coinvolgimento attivo di cittadini e associazioni nel processo di individuazione delle criticità  e nella loro soluzione;  farsi parte attiva presso  la Regione e gli altri Comuni della Capitanata perché prendano provvedimenti analoghi.

Invita “questa amministrazione a concedere la cittadinanza onoraria a Liliana Segre” affinchè “Foggia, città martoriata dai bombardamenti della seconda guerra mondiale e colpita dalla sua crudeltà, esprima così la propria appartenenza ai valori in difesa di ogni umanità ferita”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento