Un’altra lettera anonima fa tremare Palazzo di Città, Sel: “Si parla di tangenti”

Sisbarra e De Santis: 2Si parla di tangenti, un sistema organizzato di distribuzione dei lavori in cambio di soldi pubblici”

Palazzo di Città

Il gruppo consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà interviene in merito alla notizia di un’altra lettera anonima giunta a Palazzo di Città, dopo quella sulla discarica dello scorso dicembre,  in cui verrebbero descritte, con dovizia di particolari, presunte irregolarità nell’assegnazione di alcuni lavori pubblici in cambio di presunte tangenti.

"Ancora una lettera, ancora anonima. Questa volta a noi consiglieri non è stata data la possibilità di leggerne il contenuto, ma abbiamo letto un sunto mediato dalla stampa come se la cosa non ci appartenesse  nella  nostra veste istituzionale. Ancora una lettera, questa volta dettagliata nella descrizione di fatti, circostanze e, sembra, nomi.

Si parla di tangenti, un sistema organizzato di distribuzione dei lavori in cambio di soldi pubblici. Il nostro gruppo consiliare non vuole entrare nel merito dei fatti, per i quali  auspichiamo che la Magistratura faccia piena luce, ma vuole sicuramente aprire una riflessione sull'esigenza di porre delle regole certe per le quali il senso dell'Etica politica non debba più essere una scelta libera e individuale, ma un obbligo da perseguire e consolidare in un sistema più ampio di controlli.

Il Comune di Foggia deve porre in essere tutte le misure necessarie affinché l'attribuzione dei lavori pubblici abbia il senso massimo della trasparenza. Noi di Sinistra Ecologia e Libertà riteniamo, rimanendo nel campo dei Lavori Pubblici, che gli affidamenti debbano essere fatti il più possibile, se non esclusivamente, attraverso gare europee che possano garantire una più ampia partecipazione, una certezza di qualità e acquisizione di riconosciute garanzie da parte dei partecipanti.

Siamo consapevoli che una lettera anonima deve avere il peso e il senso della sua natura di anonimato, infatti in un nostro precedente comunicato avemmo modo di scrivere. Per nostra cultura noi di Sel riteniamo che la società può uscire dal tunnel del malaffare se con la stessa tenacia si riesce a denunciare apertamente tutte le forme di irregolarità che sovvertono il sistema di legalità che si intende perseguire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Certo ci rendiamo conto che la paura di non essere protetti rende la denuncia anonima uno strumento di senso civico mascherato ma, e qui riteniamo di dissentire, quando la denuncia è generica e massificante rischia di creare la diffusione del pensiero qualunquista secondo il quale tutto è marcio. Proprio per questo continuiamo a ritenere indispensabile, nel nostro modo di far politica, che chiunque si senta leso o vittima di ingiustizie possa trovare nella nostra formazione politica un valido baluardo di legalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento