Politica

Giunta Vendola, Pdl: “Leo Di Gioia si è venduto al centrosinistra”

Le nomine assessorili di Vendola ci lasciano perplessi ma confermano come per mantenere la poltrona ed il potere si faccia di tutto

La nomina ad assessore regionale al Bilancio di Leo Di Gioia mostra finalmente le reali finalità del giovane politico foggiano che si è venduto al centrosinistra pur di raggiungere risultati personali”. Il coordinamento provinciale di Foggia del Popolo della Libertà, nel fare i “complimenti” all’ex componente del gruppo regionale del Pdl per il risultato ottenuto, “frutto non di consensi elettorali, ricorda come alle recenti elezioni politiche, i foggiani e tutti i pugliesi abbiano punito con il voto negativo il governo di Vendola e i suoi compagni”.

“Passare dalla destra alla sinistra è un atto di coraggio che va riconosciuto a Leo Di Gioia, ma chissà come verrà preso dal suo elettorato. Vorremmo proprio vedere cosa saprà fare per la provincia di Foggia al posto di comando della Regione, dopo l’esperienza insignificante come consigliere regionale, ultimo degli eletti. Le nomine assessorili di Vendola ci lasciano perplessi ma confermano come per mantenere la poltrona ed il potere si faccia di tutto. E in questa sagra del trasformismo ci mettiamo anche quella di Cecchino Damone”.

La composizione della nuova giunta di centrosinistra voluta dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, non piace affatto al capogruppo del Popolo della Libertà in Consiglio regionale, Rocco Palese: "Al neo assessore Di Gioia che fino ad un mese fa, insieme a noi, si batteva contro le tasse regionali di Vendola, chiediamo se da assessore al Bilancio azzererà i 280 milioni di tasse regionali in vigore nel 2013 o si adeguerà alla sua nuova 'fede' politica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Vendola, Pdl: “Leo Di Gioia si è venduto al centrosinistra”

FoggiaToday è in caricamento