Politica

Emiliano infiamma il popolo della ‘sagra’: “Foggia è il centrocampo della Puglia”

Tavoli di lavoro in occasione del primo appuntamento orientato alla proposta di legge sulla partecipazione popolare. Al centro dell’intervento del governatore della Regione Puglia il tema delle trivellazioni

L'intervento di Emiliano

Michele Emiliano infiamma il popolo foggiano della sagra e rilancia il modello della partecipazione dal basso, oltre i partiti. Lo fa partendo da Foggia, prima location regionale di una serie di iniziative itineranti che serviranno a costruire la proposta di legge sulla partecipazione popolare, a contribuire a definire azioni e strategie su provvedimenti principali dell’azione del governo regionale, così come specificato da Patrizia Lusi, ex capolista del PD alle scorse Regionali e organizzatrice dell’evento

In una gremita sala Silvestar di viale Virgilio, alla presenza dei massimi esponenti della politica locale e regionale, al termine dei tavoli di lavoro il segretario regionale dei democratici ha rimarcato l’importanza del “sì” al referendum anti-trivelle del 17 aprile prossimo, sottolineando la spinta ricevuta dal basso e il ruolo svolto dalle regioni rispetto “all’arroganza e al silenzio” del Governo e del ministero competente. “La partecipazione dal basso è un modello rischioso per le lobby e serve ad evitare ai politici di fare brutte figure” ha sottolineato.

In chiusura l’endorsement per il capoluogo dauno e la Capitanata: “Foggia è il centrocampo della Puglia, una forza straordinaria che viene dalla cultura contadina per la quale non vi hanno mai regalato nulla”. E poi ancora: “Qui ci sono valori, desideri e rabbia per fare un capolavoro. Voi non mollate mai”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano infiamma il popolo della ‘sagra’: “Foggia è il centrocampo della Puglia”

FoggiaToday è in caricamento