Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Caos nella Lega, Fanelli si dimette da commissario provinciale: "Non mi riconosco più nei suoi valori"

In una nota inviata al Coordinatore Regionale e al Segretario Nazionale, Fanelli annuncia la sua decisione: "Certi comportamenti hanno reso il partito una carovana senza valore assediata dai banditi"

Colpo di scena in casa Lega: Roberto Fanelli ha infatti rassegnato le dimissioni da commissario provinciale. Una decisione sorprendente, che arriva poche ore dopo il reintegro di Joseph Splendido

La decisione di Fanelli "è frutto di una attenta analisi sul rispetto dalle regole elementari che compongono il percorso politico di un partito. La mancanza di esso comporta un accanimento nei modi, nelle scelte e nelle condizioni fondamentali che regolano la vita di partito oltre che nelle reazioni e nelle risposte".

"Pur essendo stato il pioniere delle primordiali fasi di insediamento della bandiera NcS in Puglia, non mi riconosco più nei suoi valori e comportamenti che lo hanno reso una carrozza senza conducente, bensì carovana senza valore assediata dai banditi. Per questo nel rassegnare le mie dimissioni manifesto tutto il mio dissenso condivisibile o meno e il disinteresse per questo partito allo stato in cui si trova".

"Poche idee, tanti trasformismi, bugie ed iniquità. Mi preme rimarcare che tutto quello che si promulga sono è solo fumo negli occhi della gente che ci crede. Io che ho visto davvero, non ci credo più. 
Ecco il motivo delle mie dimissioni. Grazie a Voi, - conclude Fanelli - credo proprio che le stelle diventeranno sempre più luminose. Sperando che le cose cambino in modo radicale, vi saluto ringraziandovi della triennale compagnia che ci siamo fatti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos nella Lega, Fanelli si dimette da commissario provinciale: "Non mi riconosco più nei suoi valori"
FoggiaToday è in caricamento