La Lega "si prende" il Quartiere Ferrovia. Il PD: "Prendete in giro la città". "Migranti e paura sono colpa vostra"

Botta e risposta tra Davide Emanuele, segretario cittadino del Pd, e il consigliere comunale Paolo La Torre all'indomani dell'apertura della sede salviniana in zona stazione

“La campagna elettorale restituisce vista e voce a chi ha sgovernato la città fino ad oggi. E' il caso del presidente del Consiglio comunale Luigi Miranda sceso ieri da Palazzo di Città dopo 4 anni e mezzo per scoprire che esiste il Quartiere Ferrovia e che in quella zona di Foggia ci sono problemi irrisolti e aggravati dall'Amministrazione di cui è parte. E con lui hanno ritrovato voce e vista consiglieri comunali e dirigenti politici opportunisti-camente approdati alla Lega dopo aver circolato e sostato nelle tante stanze della destra foggiana”. E’ l’ironia del segretario cittadino del PD, Davide Emanuele, all’indomani dell’inaugurazione della nuova sede della Lega nel Quartiere Ferrovia di Foggia.
“Toccava a loro rispondere alle istanze degli abitanti di quella zona di Foggia – accusa il segretario dem-. Toccava a loro garantire ordine e decoro alle strade e alle piazze. Toccava a loro fornire servizi, anche di mediazione linguistica e culturale tra cittadini foggiani e cittadini stranieri. Toccava a loro scongiurare la concorrenza sleale degli ambulanti e dei commercianti che operano illegalmente. Toccava a loro promuovere azioni e attività di rinascita civica e culturale di quel quadrilatero urbano. E non hanno fatto niente di tutto ciò. Lo so perché ogni pomeriggio attraverso quelle strade per andare al Circolo cittadino del Partito Democratico che si trova in via Isonzo da prima che il PD nascesse. Lo so perché la nostra segretaria provinciale e tanti nostri militanti e dirigenti vivono e operano in quella zona e ogni giorno si confrontano con chi ci vive e con i problemi che vivono”.
Miranda, Uristti, Vigiano, Splendido, La Torre non hanno fatto niente. E ora si propongono come il cambiamento, il nuovo, il futuro. Hanno fallito e pensano di prendere in giro la città indossando una divisa diversa. I foggiani non sono così ingenui e le urne delle amministrative lo dimostreranno” tuona Emanuele.
"Evidentemente il Partito Democratico comincia ad avere timore anche a Foggia del consenso e dell’apprezzamento dei cittadini nei confronti della Lega. Non si spiega diversamente la dichiarazione del segretario cittadino Davide Emanuele, che, nel maldestro tentativo di nascondere le responsabilità del suo partito, attribuisce ai consiglieri comunali della Lega la colpa della drammatica condizione in cui versa il Quartiere Ferrovia” la replica del consigliere comunale Paolo La Torre.
“Non dipende dalla Lega se quella parte di città è diventata terra di nessuno. Non dipende dalla Lega se la massiccia presenza di migranti ha reso insicura la vita di chi risiede in quelle strade. A determinare questa situazione esplosiva sono state le scellerate politiche del Partito Democratico e della sinistra, che hanno costan-temente chiuso gli occhi di fronte ad un’emergenza che stava diventando insostenibile. A colorare di paura le giornate di chi vive negli isolati attorno alla stazione ferroviaria è stato il buonismo di chi, ancora oggi, si ostina a negare l’evidenza, continuando a blaterare di mediazione culturale senza rendersi conto che occor-rono regole chiare e nette.
Se la Lega è diventata in pochi mesi il primo partito italiano ed il PD è invece crollato clamorosamente è esattamente perché i cittadini chiedono legalità. Davide Emanuele, evidentemente, non se ne è reso conto. Gli sarebbe bastato ascoltare la voce di chi vive nel Quartiere Ferrovia per accorgersene. Gli sarebbe bastato parlare con uomini e donne che risiedono in quella zona della città per comprendere questo principio elementare.
L’apertura della sede della Lega in quelle strade non è una smargiassata propagandistica. Al contrario, è un segnale di attenzione reale. La stessa attenzione che Matteo Salvini sta dimostrando con i fatti alla guida del Viminale e  per la quale la nostra comunità nazionale gli sta dando sempre più fiducia. Il segretario del PD continui pure ad accusare la Lega. I cittadini, purtroppo per lui, hanno smesso da tempo di farsi raggirare dalla retorica della sinistra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

Torna su
FoggiaToday è in caricamento