menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

#landellastaisereno, la Lega foggiana lo rassicura: "Nostra priorità è unione del centrodestra"

Dopo il fallimento dell'operazione di ieri promossa dalla segreteria provinciale per mandare a casa il sindaco di Foggia, le ragioni del livello cittadino in stringato comunicato stampa: "prima l'unità della coalizione"

“Nella profonda certezza che l’unità della coalizione di centro-destra è l’obiettivo primario da ricercare per favorire una rinnovata visione della città di Foggia, la segreteria cittadina e il gruppo consiliare della Lega, seppure impegnati in un vivace confronto dialettico interno e anche in coerenza alle indicazioni manifestate dal segretario regionale Andrea Caroppo, con senso di assoluta responsabilità nei confronti della comunità foggiana, hanno inteso evitare un blackout politico-amministrativo per consentire un leale e sereno confronto tra le forze politiche del centrodestra, soprattutto nell’ottica di determinare scelte condivise di carattere programmatico e nella conseguente necessità di individuare il miglior candidato sindaco a cui affidare le responsabilità di rilancio della città”. Esordisce così la nota della Lega foggiana dopo i fatti di ieri. La firmano il capogruppo al Comune, Antonio Vigiano, e il segretario cittadino, Gianfranco Fariello

Nessun voto contrario a Landella e nessuna fine anticipata della consiliatura, dunque, così come avevamo scritto su queste colonne, al fine di salvaguardare la coalizione di centrodestra, come da indicazioni del segretario regionale Andrea Caroppo (che ha di fatto sconfessato la linea assunta da due dirigenti provinciali  -segretario Cusmai e responsabile Enti locali Ursitti- e del suo vice regionale, Splendido, che, per parte loro, dopo aver rimarcato un giorno sì e l'altro pure l'inadeguatezza politico-amministrativa del sindaco, ieri lo avrebbero voluto mandare a casa).

“Pur nel confermare un atteggiamento critico nei confronti di scelte operate dal Sindaco Landella – si giustificano poi Vigiano e Fariello- e nella consapevolezza di rappresentare la forza maggiormente significativa dello schieramento di centro destra, la Lega di Foggia è proiettata a promuovere e a sostenere un dialogo continuo con i cittadini, le forze sociali ed imprenditoriali per assicurare alla futura amministrazione comunale le possibili progettualità concrete e fattibili”.

Nessuna dichiarazione, allo stato, dal livello provinciale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento