rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Politica

Ultima ora: dichiarati "incandidabili" Landella, Iaccarino e altri sei ex consiglieri comunali

Lo hanno deciso i giudici della prima sezione del tribunale di Foggia. Salvi Lucio Ventura e Pasquale Rignanese

I giudici della prima sezione del tribunale di Foggia si sono pronunciati sulla richiesta di incandidabilità di Franco Landella, Leonardo Iaccarino, Antonio Capotosto, Dario Iacovangelo, Consalvo Di Pasqua, Liliana Iadarola, Erminia Roberto e Bruno Longo, Lucio Ventura e Pasquale Rignanese - rispettivamente ex sindaco e consiglieri comunali - formulata dal ministero dell'Interno e dalla prefettura di Foggia il 29 ottobre scorso in seguito allo scioglimento per infiltrazioni mafiose del Comune.

Gli ex amministratori avevano presentato, attraverso i loro legali, memorie scritte. Tutti - secondo la richiesta avanzata dal Ministero – erano ritenuti responsabili dello scioglimento per mafia del comune di Foggia avvenuto il 6 agosto scorso. I loro nomi erano comparsi nella relazione che aveva accompagnato lo scioglimento avvenuto ad agosto.

Sono stati pertanto ritenuti tutti incandidabili ad eccezione dell'ultimo ex presidente del Consiglio comunale Lucio Ventura e di Pasquale Rignanese. E' stata infatti rigettata la richiesta di incandidabilità nei loro confronti "per mancanza di prova".

Sono stati invece ritenuti incandidabili l'ex primo cittadino, il suo grande accusatore Leonardo Iaccarino e altri sei ex amministratori perché "...quali consiglieri comunali di maggioranza non hanno esercitato i compiti di vigilanza e controllo sull'apparato burocratico-amministrativo del Comune, né posto in essere attività di indirizzo volte a contrastare ed impedire gli anzidetti comportamenti illegittimi, in tal modo non impedendo l'ingerenza della criminalità organizzata nelle attività di gestione dell'ente locale" (qui tutti i dettagli e le motivazioni).


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultima ora: dichiarati "incandidabili" Landella, Iaccarino e altri sei ex consiglieri comunali

FoggiaToday è in caricamento