menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Splendido e Matteo Salvini

Splendido e Matteo Salvini

Splendido ai foggiani: “Ho scelto la Lega perché mi sento un operaio della politica”

Il consigliere comunale e capogruppo in Provincia di ‘Noi con Salvini’, spiega il passaggio nel partito del leader del Carroccio

“La politica mi sta insegnando che i pregiudizi possono avvelenare le idee e la libertà dei popoli. Io mi sento uomo di questa terra. Della mia terra. Ed è per questo che condivido profondamente la necessità di ritrovare quei principi identitari che possano restituire dignità alla mia gente”. Sono le parole di Joseph Splendido, che da pochi giorni ha ufficializzato la sua adesione alla Lega di Matteo Salvini, di cui sarà capogruppo consiliare a Palazzo Dogana. 

Gli uomini di Salvini a Foggia: il video

Una  scelta che Splendido spiega a quanti lo hanno già sostenuto elettoralmente ed ai quali si sente di garantire un impegno ancora più fattivo e tangibile. “Mi sento un “operaio” della politica a servizio dei miei concittadini. Non a caso il mio ruolo all'interno della coalizione di centrodestra è sempre stato indipendente. Credo sia giunto il tempo delle responsabilità.  Percepisco un grande senso di approssimazione, e spesso anche ipocrisia, nella gestione di temi molto delicati. A cominciare dal fenomeno immigrazione, per finire al grande senso di sicurezza che avvertono i cittadini. Questioni che vanno affrontate rapidamente, lasciando da parte inutili dietrologie ideologiche. Parlo come figlio di genitori emigrati, che non conosce la parola “razzismo”. Ma parlo anche come uomo che interpreta l'insofferenza di tantissimi foggiani ed italiani che non meritano di essere messi in “seconda fila” se non addirittura esclusi da quei diritti che il Paese in cui vivono dovrebbe garantire loro in maniera prioritaria”.

Il consigliere comunale di Foggia conclude: “Parte questa nuova esperienza politica ed era dunque doveroso nei confronti di quanti hanno riposto e ripongono in me stima e fiducia, spiegare, seppur rapidamente, i perché di questo mio nuovo ed entusiasmante percorso politico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 17 gennaio, la Puglia torna 'arancione': cosa è consentito fare e cosa no

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento